Variante Omicron di Sars-CoV-2: genomica, trasmissibilità e risposte agli attuali vaccini Covid-19

  • Antonello Viti De Angelis
  • Notizie Mediche - VDA Net
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

SIF Societa' Italiana di Farmacologia

 Variante Omicron di Sars-CoV-2: genomica, trasmissibilità e risposte agli attuali vaccini Covid-19

A cura del Dott. Giacomo Luci e del Prof. Antonello Di Paolo

Dall’inizio della pandemia COVID-19, sono state identificate varianti genetiche di SARS-CoV-2. In Europa, e più precisamente nei Paesi Bassi, è stato scoperto il primo paziente positivo alla variante omicron. Quest’ultima è la variante con il maggior numero di mutazioni, ed apre la strada a una maggiore trasmissibilità e resistenza parziale all'immunità indotta dai vaccini. In base a queste caratteristiche, essa potrebbe essere il catalizzatore della cosiddetta “quarta ondata” in tutto il mondo

- Riproduzione riservata e per uso personale
- Scarica il documento completo in formato PDF dal link a fondo pagina