Un’aspirante studentessa di medicina individua un melanoma durante una partita di hockey e viene premiata con una borsa di studio

  • Univadis
  • Notizie di oncologia
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Un’aspirante studentessa di medicina ed ex-volontaria in un reparto di oncologia è stata premiata con una borsa di studio del valore di 10.000 dollari dopo aver allertato un membro del personale della squadra dei Vancouver Canucks riguardo una lesione maligna presente sul retro del suo collo durante una partita della Lega Nazionale di Hockey a Seattle.

Punti salienti

  • Durante una partita di hockey, nell’ottobre 2021, Nadia Popovici, che era seduta proprio dietro la panchina della squadra ospite, ha individuato la lesione sospetta sul collo di Brian Hamilton, assistente responsabile delle attrezzature per i Canucks.
  • La Sig.ra Popovici ha scritto un messaggio a grandi caratteri sul suo cellulare e ha cercato di attirare l’attenzione di Hamilton picchiettando sul vetro protettivo.
  • “Il neo sulla parte posteriore del Suo collo potrebbe essere canceroso. La prego, si faccia controllare da un medico!” diceva il messaggio.
  • Hamilton ha seguito il consiglio e gli è stato successivamente diagnosticato un melanoma maligno in stadio II.
  • La Sig.ra Popovici ha ricevuto una borsa di studio di 10.000 dollari per la facoltà di medicina durante una partita il 1° gennaio 2022.
  • È stata inoltre creata una pagina GoFundMe (Finanziatemi) a favore della Sig.ra Popovici con l’obiettivo di raccogliere 25.000 dollari per pagarle gli studi di medicina.
  • Nadia Popovici inizierà probabilmente a frequentare medicina nell’autunno del 2022.