Una metanalisi dimostra che il consumo quotidiano di proteine della soia riduce in modo moderato, ma significativo, il colesterolo LDL


  • Notizie Mediche - VDA Net
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

NFI - Nutrition Foundation of Italy

Una metanalisi dimostra che il consumo quotidiano di proteine della soia riduce in modo moderato, ma significativo, il colesterolo LDL

Blanco Mejia S, Messina M, Li SS, Viguiliouk E, Chiavaroli L, Khan TA, Srichaikul K, Mirrahimi A, Sievenpiper JL, Kris-Etherton P, Jenkins DJA. J Nutr. 2019 Apr 22

Il consumo quotidiano di proteine della soia (25 g al giorno) è in grado di ridurre i livelli di colesterolo totale e LDL in modo moderato, ma statisticamente significativo. Questa la conclusione principale cui è giunto un gruppo congiunto di ricercatori canadesi e statunitensi, che ha analizzato i 46 studi selezionati dalla FDA (Food and Drug Administration) per rivalutare il claim di salute relativo proprio al rapporto tra proteine della soia e colesterolemia. L’FDA ha infatti concesso a suo tempo uno specifico claim al proposito alle proteine di soia, di cui starebbe considerando la revoca. Va ricordato che il consumo di soia (e di proteine della soia) è stato incluso in molte linee guida cliniche per la riduzione del rischio cardiovascolare, sia negli Stati Uniti e in Canada e sia in Europa (Gran Bretagna compresa), ma che EFSA non ha autorizzato alcun claim in tal senso.

- Scarica il documento completo in formato PDF
- Riproduzione riservata e per uso personale