Un episodio di tubercolosi aumenta il rischio di sviluppare il tumore polmonare

  • Cabrera-Sanchez J & al.
  • Eur Respir Rev

  • Univadis
  • Notizie di oncologia
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Una metanalisi di 73 studi con >15,2 milioni di partecipanti indica che un episodio di tubercolosi aumenta fino al 74% il rischio di sviluppare tumore polmonare rispetto alla popolazione generale.
  • Il rischio di tumore polmonare è massimo nei primi due anni dopo la diagnosi di tubercolosi.

Perché è importante

  • La tubercolosi è un grosso problema di salute globale, responsabile nel 2020 di circa 10 milioni di casi e 1,5 milioni di decessi.
  • La tubercolosi è associata a compromissione della funzione polmonare e a patologie respiratorie quali bronchiectasia e broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO).
  • La correlazione con il tumore polmonare della tubercolosi potrebbe coinvolgere l’infiammazione cronica indotta da quest’ultima, che favorisce la crescita tumorale.
  • Questa metanalisi, la prima del genere, dovrebbe contribuire a rendere i medici di base maggiormente consapevoli del legame tra tubercolosi e insorgenza di tumore polmonare e a valutare lo screening del tumore polmonare nei pazienti con un’anamnesi recente di tubercolosi.

Disegno dello studio

  • Metanalisi di 73 studi, 29 dei quali erano studi di coorte e 44 studi caso-controllo.
  • Gli studi sono stati pubblicati tra il 1980 e il 2021 e sono stati ottenuti mediante una ricerca in diversi database, tra cui PubMed, Scopus, Cochrane e Literatura Latino-Americana e do Caribe em Ciências da Saúde (LILACS).
  • Gli studi di coorte avevano dimensioni del campione comprese tra 6.699 e circa 15,2 milioni, mentre gli studi caso-controllo avevano dimensioni del campione comprese tra 144 e 91.301.
  • Per ridurre il confondimento, quasi tutte le stime aggregate del rischio di tumore polmonare sono state corrette per età e stato di fumatore, due fattori di rischio in comune tra tumore polmonare e tubercolosi.

 Risultati principali

  • In base agli studi di coorte, il rischio di una diagnosi di tumore polmonare dopo un episodio di tubercolosi è risultato aumentato del 51% rispetto alla popolazione generale (hazard ratio [HR] aggregato, 1,51; IC 95%, 1,30–1,76).
  • In base agli studi caso-controllo, il rischio è risultato aumentato del 74% (odds ratio [OR] aggregato, 1,74; IC 95%, 1,42–2,13).
  • Il rischio di tumore polmonare risulta massimo, quintuplicato, nei primi 2 anni dopo la diagnosi di tubercolosi (HR aggregato, 5,01; IC 95%, 3,64–6,89), riducendosi al 44% dopo il 2° anno.
  • Anche la mortalità per tumore polmonare aumenta dopo una diagnosi di tubercolosi (HR aggregato, 1,62; IC 95%, 1,18–2,21).

Limiti

  • Tutti gli studi inclusi erano osservazionali e la maggioranza di tipo retrospettivo.
  • Alta eterogeneità tra gli studi.
  • Non sono state effettuate correzioni per i seguenti fattori di rischio condivisi: fumo passivo, esposizione ambientale e stato socioeconomico.
  • Da queste evidenze epidemiologiche non è possibile dedurre una correlazione di causa tra tubercolosi e tumore polmonare.