Tutte le 'app' indispensabili per medico 2.0


  • Adnkronos Salute
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 4 apr. (AdnKronos Salute) - Il lavoro del medico è sempre più digitale. Ecco che il mondo delle 'app' mette a disposizione del camice bianco manuali, prontuari e database. Lo smartphone permette di avere in pochi secondi migliaia di informazioni utili per la professione. A fare il punto è 'Il Giornale della previdenza' dell'Enpam che ha lanciato 'App Enpam iscritti': progettata per Android e iOS, l'applicazione permette di navigare nell'area riservata e scaricare i documenti di cui il medico ha bisogno. "I quasi 390 mila iscritti che si sono già registrati su enpam.it possono accedere direttamente inserendo le proprie credenziali - sottolinea l'Enpam - I medici e gli odontoiatri in attività troveranno invece nella 'app' la certificazione degli oneri deducibili con l’ammontare dei contributi previdenziali che si possono indicare nella dichiarazione dei redditi per ottenere uno sconto fiscale".

"Nel mare magnum degli 'app store', oltre a piccoli 'tool' dedicati ai camici bianchi, sono tre gli strumenti indispensabili (e nel più dei casi gratuiti) che il medico moderno deve portare con sé, come versione digitale di supporti cartacei di largo uso - fanno il punto gli esperti dell'Enpam - La prima è 'Msd manual' (o Msd professional version), applicazione disponibile sia per dispositivi Android sia per Apple, che racchiude le pagine del noto manuale Merck. Il corso di medicina formato digitale contiene la maggior parte dei punteggi utili per la valutazione dei pazienti, come ad esempio il 'Cha2ds2-Vasc score', le carte del rischio cardiovascolare o del diabete, gli strumenti per la gestione della fibrillazione atriale, fino ai dosaggi dell’eparina. È disponibile anche un’area didattica con casi clinici e quiz".

Proseguendo la panoramica sulle applicazioni digitali "un altro 'must' del medico contemporaneo è 'InterCheck', sviluppata sia per iOS che Android, un supporto pensato per modulare la terapia, soprattutto per pazienti anziani. Inserendo i parametri o il numero di farmaci, infatti, l''app' rivela le interazioni, indicate con colori differenti secondo la relativa gravità, calcolate secondo criteri di biochimica e farmacodinamica - sottolineano gli esperti - Un vastissimo prontuario farmaceutico formato tascabile, che funziona anche quando si è disconnessi e racchiude i prodotti commercializzati in Italia, è invece 'Smart Pharma', disponibile solo su Google play. Tra le informazioni utili: prescrivibilità, note Aifa, prezzi, case produttrici, loghi e fascia".

L’alternativa per i dispositivi Apple è 'iFarmaci', programma completo, che però nelle sue versioni professionali è distribuito a pagamento. Altri strumenti utili, invece, sono 'Pub med mobile', versione Android dell’omonimo sito, la più grande libreria di articoli scientifici online, e Linee guida Aiom, archivio di tutte le linee guida aggiornate dell’Associazione italiana di oncologia medica.

"Le app sono uno strumento portatile e dinamico, ma non sostituiscono del tutto i testi classici e soprattutto non servono a colmare lacune di preparazione ed esperienza sul campo", precisano dal Coordinamento dei giovani medici di Perugia, che sul tema degli strumenti per smartphone tengono lezioni ai neocolleghi.