Tumori mammari: un ciclo breve di trastuzumab è meno tossico, ma anche meno efficace

  • Goldvaser H & al.
  • JNCI Cancer Spectr
  • 01/06/2019

  • Miriam Davis, PhD
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Una metanalisi indica che un ciclo più breve (

Perché è importante

  • I risultati suggeriscono che la terapia di 1 anno con trastuzumab deve rimanere lo standard di cura, accompagnata da monitoraggio cardiaco.

Disegno dello studio

  • Metanalisi di 6 sperimentazioni randomizzate e controllate (n=11.603) dopo una ricerca su PubMed e di abstract di conferenze.
  • Finanziamento: nessuno.

Risultati principali

  • Rispetto a un ciclo di 1 anno, un ciclo più breve di trastuzumab (di solito 6 mesi) è associato a una DFS peggiore (HR: 1,14; P=0,003) e a una OS peggiore (HR: 1,15; P=0,02).
  • Nell’analisi di sottogruppo il peggioramento della DFS non era influenzato dallo stato del recettore degli estrogeni (P=0,23), dal coinvolgimento linfonodale (P=0,44) o da una durata del trattamento con trastuzumab di 9–12 settimane nel gruppo sperimentale (P=0,09).
  • Rispetto al ciclo di 1 anno, un ciclo più breve di trastuzumab era associato a una probabilità inferiore del 33% di disfunzione cardiaca (OR: 0,67; P

Limiti

  • Piccolo numero di sperimentazioni.
  • Nessuna informazione sulle comorbilità o sui farmaci concomitanti.