Tumori mammari: la radioterapia ipofrazionata post-mastectomia è legata a tossicità cutanea tardiva

  • Chitapanarux I & al.
  • Radiat Oncol
  • 14/10/2019

  • Miriam Davis, PhD
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • La radioterapia post-mastectomia (postmastectomy radiotherapy, PMRT) in modalità ipofrazionata (hypofractionated, HF) per il tumore mammario è associata a tassi maggiori di tossicità cutanea e tossicità dei tessuti sottocutanei a insorgenza tardiva (dopo ≥6 mesi), ma meno tossicità tardiva del plesso brachiale e polmonare, rispetto a quella con frazionamento convenzionale (conventional fractionated CF).
  • Gli esiti in termini di sopravvivenza non differiscono tra gruppi.

Perché è importante

  • Questo studio di coorte è il più ampio e il più lungo mai condotto fino ad ora.

Disegno dello studio

  • Coorte retrospettiva che ha confrontato gli esiti a lungo termine tra HF-PMRT (n=980; esposizione a 2,65 Gy/frazione per un totale di 42,4–53 Gy) e CF-PMRT (n=660; esposizione a 2 Gy/frazione per un totale di 50–60 Gy).
  • La tossicità tardiva è stata valutata in sottogruppi rispettivamente di 480 e 457 pazienti.
  • Finanziamento: Chiang Mai University.

Risultati principali

  • Il follow-up mediano per gli esiti in termini di sopravvivenza era di 71,8 mesi.
  • Nessuna differenza tra gruppi negli esiti in termini di sopravvivenza a 5 anni:
    • sopravvivenza libera da recidiva locoregionale (locoregional recurrence-free survival, LRRFS) del 96% con HF-PMRT rispetto al 94% con CF-PMRT (P=0,373);
    • sopravvivenza libera da malattia (disease-free suvival, DFS) rispettivamente del 70% e 72%, (P=0,849);
    • sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) del 73% e 74%, (P=0,463).
  • Dopo una mediana di 106,3 mesi la HF-PMRT è risultata associata a un’incidenza maggiore di tossicità cutanea (4% vs. 1%) e tossicità dei tessuti sottocutanei (7% vs. 2% per CF-PMRT) tardive di grado ≥2, ma a un’incidenza inferiore di tossicità polmonare (9% vs. 16%) e tossicità plesso brachiale di grado 1 (2% vs. 8%).
  • Nessuna differenza tra gruppi in termini di tossicità cardiaca e linfedema tardivi.

Limiti

  • Disegno retrospettivo osservazionale.