Tumori mammari HR+: uno studio esclude un legame tra BMD inferiore e sopravvivenza migliore

  • van Hellemond IEG & al.
  • Breast Cancer Res Treat
  • 02/03/2020

  • Miriam Davis, PhD
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Uno studio di coorte prospettico incluso nella sperimentazione DATA non ha riscontrato alcuna correlazione tra ridotta densità minerale ossea (bone mineral density, BMD) e la sopravvivenza libera da recidiva a distanza (distant recurrence-free survival, DRFS) nelle pazienti in post-menopausa con tumori mammari positivi per i recettori ormonali (hormone receptor, HR+).
  • Lo studio ha inoltre evidenziato l’assenza di correlazione tra uso di bifosfonati e DRFS.

Perché è importante

  • Lo studio mette in dubbio studi precedenti che avevano suggerito che l’uso di bisfosfonati e, possibilmente, una BMD inferiore, migliorano gli esiti del tumore mammario.

Disegno dello studio

  • Sottostudio preprogrammato di una coorte prospettica all’interno della sperimentazione clinica di fase 3 DATA, che ha confrontato 6 rispetto a 3 anni di terapia adiuvante con anastrozolo dopo 2-3 anni di tamoxifene.
  • 1.142 pazienti possedevano scansioni mediante assorbimetria a raggi X a doppia energia, che misura la BMD, effettuate prima della randomizzazione ai gruppi di trattamento per 6 e 3 anni.
  • Il punteggio T (T-score) per la BMD normale era ≥-1,0; il punteggio T per l’osteopenia era -2,5; il punteggio T per l’osteoporosi era ≤-2,5.
  • Finanziamento: AstraZeneca NL.

Risultati principali

  • La BMD era normale nel 38,2% delle pazienti; era presente osteopenia nel 49,5% e osteoporosi nel 12,3%.
  • Dopo un follow-up mediano di 5 anni:
    • Rispetto alla BMD normale, nel gruppo trattato per 6 anni non è emersa alcuna relazione (HR corretti; IC 95%) tra DRFS e:
      • osteopenia, 0,82 (0,45-1,49);
      • osteoporosi, 1,10 (0,26-4,67).
    • Rispetto alla BMD normale, nel gruppo trattato per 3 anni non è emersa alcuna relazione (HR corretti; IC 95%) tra DRFS e:
      • osteopenia, 0,75 (0,40-1,42);
      • osteoporosi, 1,86 (0,43-8,01).
    • Nessuna relazione tra uso di bifosfonati (rispetto al mancato uso) prima della randomizzazione e la DRFS.

Limiti

  • Disegno osservazionale.