Tumori maligni ematologici: la malnutrizione rappresenta una minaccia significativa per la sopravvivenza

  • Yilmaz M & al.
  • Support Care Cancer
  • 04/07/2019

  • David Reilly
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Un’elevata percentuale di pazienti ricoverati con tumori maligni ematologici è a rischio di malnutrizione, associata a un aumento del rischio di mortalità a 1 anno.

Perché è importante

  • Si tratta del primo studio a esaminare la correlazione tra mortalità e malnutrizione in questo quadro.

Disegno dello studio

  • Studio volto a esaminare un’associazione tra malnutrizione e mortalità in 120 pazienti ricoverati con tumori maligni ematologici. 
  • Il 34,2% dei pazienti aveva linfoma, il 34,2% leucemia e il 31,7% mieloma multiplo.
  • L’età media dei pazienti era di 53,6 anni (deviazione standard [DS]: 14,1 anni).
  • Finanziamento: nessuno rivelato.

Risultati principali

  • L’81,7% dei pazienti era a rischio di malnutrizione secondo lo screening del rischio nutrizionale del 2002 (Nutrition Risk Screening, NRS2002); il 25,8% era malnutrito secondo i criteri dell’iniziativa globale mirata alla creazione di un consenso sui criteri diagnostici per la malnutrizione (Global Leadership Initiative on Malnutrition, GLIM).
  • Percentuale di pazienti con malnutrizione a seconda del tumore maligno:
    • linfoma 31,7%;
    • leucemia 29,2%;
    • mieloma multiplo 15,7%.
  • Il tasso di mortalità a 1 anno era del 41,7%.
  • I seguenti fattori erano associati a un maggior rischio di mortalità indipendentemente dall’età e dalla durata dalla diagnosi:
    • malnutrizione, HR=3,55; IC 95%, 1,99–6,34; P=0,001;
    • rischio di calo ponderale, HR=2,82; IC 95%, 1,5–5,3; P=0,001.
  • Altri fattori associati in modo significativo a un aumento del rischio di mortalità:
    • proteina C-reattiva alta, HR=2,39; IC 95%, 1,36–4,20; P=0,002;
    • bassa forza di presa della mano: HR=0,51; IC 95%, 0,26–0,99; P=0.03.

Limiti

  • Campione di dimensioni limitate.