Tumori della testa e del collo - Linea guida edizione 2018


  • Notizie Mediche - VDA Net
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

AIOM Associazione Italiana di Oncologia Medica

Tumori della testa e del collo - Linea guida edizione 2018

In queste raccomandazioni cliniche s’intendono per “tumori della testa e del collo” le neoplasie che originano dalle seguenti sedi anatomiche: cavità nasali e seni paranasali, faringe (rinofaringe, orofaringe ed ipofaringe), ghiandole salivari, cavità orale, e laringe. Vengono pertanto esclusi i tumori della tiroide, che presentano caratteristiche peculiari e sono oggetto di linee guida dedicate. Sono invece trattate le metastasi linfonodali cervicali di carcinoma squamoso a sede primitiva ignota che, nella maggior parte dei casi, riconoscono come verosimile primitivo una neoplasia a livello faringeo e che, comunque, hanno modalità di trattamento molto simili a quelle dei tumori primitivi regionalmente estesi ad origine faringea.

Si rimanda ai capitoli relativi alle singole sottosedi per approfondimenti sull’epidemiologia, il trattamento e la gestione del paziente

I tumori del distretto testa-collo rappresentano in Italia circa il 5% di tutti i tumori maligni. Ogni anno si diagnosticano circa 12.000 nuovi casi. L’incidenza è pari a 19,46/100.000 abitanti, un dato simile a quello riscontrato nella Unione Europea. L’incidenza è tre volte maggiore nel nord del paese. L’incidenza aumenta con l’età per tutte le sedi con eccezione del rinofaringe. Nei bambini sono estremamente rari e sono prevalentemente tumori epiteliali delle ghiandole salivari [Busco et al, Epidemiol Prev 2016].

Per tutte le sedi gli uomini hanno rischio maggiore rispetto alle donne, variabile da >10 volte per la sede laringea a 1,4 per i carcinomi delle ghiandole salivari. Circa il 24% dei nuovi casi di tumore di testa e collo viene diagnosticato in pazienti di età superiore a 70 anni. La prevalenza delle donne affette tende ad aumentare con l’età.

Il 93% dei tumori di testa e collo sono tumori epiteliali. Il 90% dei tumori maligni in questa sede sono carcinomi squamo-cellulari (SCC). - Scarica il documento completo i formato PDF