Tumori cutanei della testa/del collo: la classificazione del Brigham and Women’s Hospital ottiene prestazioni migliori rispetto all’AJCC 8

  • Ruiz ES & al.
  • JAMA Dermatol
  • 10/04/2019

  • Brian Richardson, PhD
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Rispetto all’ottava edizione del sistema dell’American Joint Committee on Cancer (AJCC 8), il sistema di classificazione dei tumori dell’ospedale Brigham and Women’s Hospital, BWH possiede maggiore specificità e valore predittivo positivo (positive predictive value, PPV) per il rischio di metastasi o decesso dei pazienti con carcinoma a cellule squamose cutaneo della testa e del collo (cutaneous head and neck squamous cell carcinoma, cHNSCC).

Perché è importante

  • Identificare il migliore sistema prognostico è importante per il sottoinsieme di tumori ad alto rischio di esiti infausti.

Risultati principali

  • I sistemi BWH e AJCC 8 hanno evidenziato comparabile monotonicità (peggioramento dell’esito all’aumentare della classe del tumore: P=0,46 per recidiva locale [local recurrence, LR]; P=0,92 per metastasi linfonodali [nodal metastasis, NM]; P=0,54 per morte malattia-specifica [disease-specific death, DSD]; P=0,67 per eventi complessivi) e omogeneità (differenze di esito tra classi del tumore; P=0,46 per LR; P=0,92 per NM; P=0,53 per DSD; P=0,67 per eventi complessivi).
  • Il sistema BWH era migliore rispetto a quello AJCC 8 nel predire NM (statistica C 0,91 rispetto a 0,84; P=0,01) e DSD (statistica C 0,97 vs. 0,91; P=0,005).
  • Il sistema BWH possedeva una maggiore specificità (0,93 vs. 0,85; P

Disegno dello studio

  • Sono stati inclusi 459 pazienti con 680 cHNSCC.
  • Finanziamento: nessuno rivelato.

Limiti

  • Studio di coorte monocentrico.