Tumori, 37 linee guida da oncologi Aiom


  • Adnkronos Salute
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 23 gen. (AdnKronos Salute) - Sono 37 le Linee Guida ufficiali prodotte dall'Associazione italiana di oncologia medica (Aiom) nel 2018, stilate con l'impegno di oltre 500 professionisti e il coinvolgimento di 45 diverse società scientifiche. E consultate, solo nello scorso anno, da oltre 500 mila persone. I dati emergono dal convegno nazionale Linee guida Aiom 2019, organizzato oggi a Roma nella sede del ministero della Salute da Aiom, che per il 2019 si dà l"'obiettivo di procedere con un costante aggiornamento per perfezionare così la formazione continua degli oncologi. E, al tempo stesso, migliorare e garantire un migliore e più uniforme sistema di cure su tutto il territorio nazionale".

L'evento vuole portare all'attenzione delle Istituzioni le modalità con cui vengono prodotte le raccomandazioni in campo oncologico (modi, tempi, metodologia e collaborazioni). "Le Linee guida sono uno degli strumenti principali che rappresentano la medicina basata sull'evidenza - spiega Stefania Gori, presidente nazionale Aiom - Attraverso un processo sistematico e trasparente rendono possibile il trasferimento nella pratica clinica di tutte le nuove conoscenze prodotte dalla ricerca medico-scientifica. Attualmente le patologie oncologiche sono la seconda causa di decesso nel nostro Paese e ogni giorno sono diagnosticati 1.000 nuovi casi di cancro".

"Diventa quindi fondamentale, per gli specialisti - sottolinea - avere a disposizione strumenti che favoriscono anche l'appropriatezza prescrittiva dei trattamenti e degli esami diagnostici e strumentali. Gli ultimi provvedimenti legislativi, tra cui la legge Biondi-Gelli del 2017, hanno rafforzato enormemente il ruolo delle società scientifiche nella produzione di Linee guida. Anche per questo Aiom ha continuato a lavorare in questo importante progetto che rappresenta uno dei due obiettivi principali della società scientifica. Esistono tuttavia aspetti che vogliamo perfezionare, migliorando sempre più la collaborazione con altre associazioni di specialisti così da ottenere raccomandazioni sempre più condivise e multidisciplinari". Non solo. Nell'elaborazione di 6 Linee guida Aiom 2018, hanno preso parte anche i pazienti.