Tumore vescicale: la fragilità è predittiva di una maggiore mortalità intraospedaliera dopo il trattamento chirurgico

  • Michel J & al.
  • Urology
  • 12/07/2019

  • Deepa Koli
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • I pazienti fragili con tumore vescicale sottoposti a cistectomia radicale evidenziano mortalità intraospedaliera, complicanze di livello UTI, dimissione non a casa, durata del ricovero (length of stay, LOS) e costo del ricovero indice maggiori rispetto ai pazienti non fragili.

Perché è importante

  • Manca un consenso su quale sia lo strumento ottimale per la valutazione delle fragilità dei pazienti; la valutazione basata sulla cartella clinica elettronica può essere un’opzione pratica.

Disegno dello studio

  • Studio di 9.459 pazienti adulti con tumore vescicale sottoposti a cistectomia radicale.
  • Finanziamento: David Geffen School of Medicine.

Risultati principali

  • Il 7,1% dei partecipanti soddisfaceva i criteri di fragilità secondo l’indicatore delle diagnosi con definizione della fragilità in base ai gruppi clinici corretti Johns Hopkins (Johns Hopkins Adjusted Clinical Groups).
  • Il 68,2% dei pazienti fragili e il 59,7% dei pazienti non fragili presentavano condizioni comorbili (P=0,005).
  • Rispetto ai pazienti non fragili, i pazienti fragili evidenziavano livelli più alti di:
    • mortalità intraospedaliera (4,2% vs. 1,5%; P=0,04);
    • complicanze di livello UTI (52,9% vs. 18,6%; P
    • dimissione non a casa (33,9% vs. 11,6%; P
    • LOS maggiore (mediana, 15 vs. 7 giorni); 
    • costo medico del ricovero indice (mediana si 39.665 $ vs. 27.307 $) e
    • remissione a 30 giorni (31,8% vs. 29,3%).
  • La fragilità era associata a un rischio doppio di mortalità intraospedaliera (OR: 2,30; P=0,03).
  • La fragilità ha evidenziato l’associazione indipendente più forte con (tutti P
  • complicanze di livello UTI (OR, 4,74);
  • dimissione non a casa (OR, 3,43).
  • Nella regressione lineare generalizzata la fragilità ha evidenziato un aumento della LOS (OR: 0,58) e dei costi correlati all’ospedale (OR: 0,42) rispetto ad altre covariate. 
  • Limiti

    • Disegno retrospettivo.