Tumore vescicale: il 7% dei pazienti sviluppa recidiva della malattia nonostante l’assenza di tumore residuo dopo il trattamento chirurgico

  • Elsayed AS & al.
  • Urology

  • Univadis
  • Notizie di oncologia
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Nonostante lo stato pT0 alla cistectomia radicale robot-assistita (robot-assisted radical cystectomy, RARC), il 5% dei pazienti affetti da tumore vescicale presenta malattia con linfonodi positivi e il 7% subisce recidiva.
  • Lo stato di positività dei linfonodi è associato a una sopravvivenza peggiore.

Perché è importante

  • È possibile che i pazienti con stato pT0 siano sottoposti a un follow-up meno stringente.

Disegno dello studio

  • Studio di 2.564 pazienti affetti da tumore vescicale sottoposti a RARC.
  • Finanziamento: Roswell Park Alliance Foundation.

Risultati principali

  • 471 pazienti presentavano malattia in stadio pT0 al momento del trattamento chirurgico.
  • Il follow-up mediano è stato di 20 mesi.
  • Il 37% dei pazienti ha ricevuto chemioterapia neoadiuvante e il 5% presentava malattia con linfonodi positivi.
  • Il tasso di recidiva della malattia è stato del 7%. I tassi di recidiva locale e di recidiva a distanza sono risultati rispettivamente del 3% e del 5%.
  • Le sedi più comuni di recidiva locale e a distanza sono risultati pelvi (0,6%) e polmoni (2%).
  • Sopravvivenza libera da recidiva (recurrence-free survival, RFS), sopravvivenza libera da malattia (disease-free survival, DFS) e sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) a 5 anni sono risultate rispettivamente dell’88%, 93% e 79%.
  • Età (HR=1,05; P=0,01), malattia con linfonodi positivi (HR=11,48, P<0,01) e ripetizione del trattamento chirurgico entro 30 giorni (HR=5,53; P<0,01) sono risultati associati alla RFS.
  • Malattia renale cronica (HR=3,24; P<0,01), chemioterapia neoadiuvante (HR=0,41; P=0,03), malattia con linfonodi positivi (HR=4,37; P<0,01) e ripetizione del trattamento chirurgico entro 30 giorni (HR=2,64; P=0,03) sono risultati associati all’OS.

Limiti

  • Studio retrospettivo.