Tumore rettale localmente avanzato: il valore prognostico del rapporto neutrofili/linfociti

  • Yang G & al.
  • Radiat Oncol

  • Univadis
  • Notizie di oncologia
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Nei pazienti affetti da tumore rettale localmente avanzato (locally advanced rectal cancer, LARC), un aumento del rapporto neutrofili/linfociti (neutrophil-to-lymphocyte ratio, NLR) durante la radioterapia (RT) neoadiuvante, ma non prima del trattamento, è associato a un aumento del rischio di metastasi a distanza e scarsa sopravvivenza complessiva (overall survival, OS).
  • L’aumento dell’NLR risulta più frequente dopo un lungo ciclo di RT (long-course RT, LCRT) e la tomoterapia elicoidale.

Perché è importante

  • L’NLR sierico potrebbe essere utilizzato come un marcatore delle metastasi a distanza.
  • Combinare un breve ciclo di RT (short-course RT, SCRT) con RT conformazionale 3D (3D conformal RT, 3D-CRT) o radioterapia a intensità modulata con risparmio attivo del midollo osseo potrebbe essere un fattore modificabile che influisce indirettamente sulla sopravvivenza libera da metastasi a distanza (distant metastasis-free survival, DMFS) attenuando l’NLR nei pazienti affetti da LARC.

Disegno dello studio

  • Studio retrospettivo di 1.386 pazienti trattati con RT neoadiuvante e chemioterapia concomitante o sequenziale per LARC tra il 2006 e il 2019.
  • Finanziamento: College of Medicine della Yonsei University; Korea Medical Device Development Fund; governo coreano.

Risultati principali

  • La durata mediana del follow-up è stata di 61,3 mesi (4,1–173,7 mesi).
  • La DMFS a 5 anni è risultata dell’80,1%.
  • La DMFS è risultata associata in modo significativo all’NLR dopo, ma non prima, la RT.
  • Un NLR post-RT ≥4 è risultato associato in modo indipendente a una DMFS peggiore (HR=1,42; IC 95%, 1,12–1,80).
  • Un aumento dell’NLR post-RT è risultato più frequente in caso di LCRT rispetto a SCRT (OR=2,77; P=0,012) e in caso di tomoterapia elicoidale rispetto a 3D-CRT (OR=1,29; P<:0,001).

Limiti

  • Disegno retrospettivo.