Tumore prostatico localizzato: esiti a lungo termine riferiti dai pazienti

  • Hoffman KE & al.
  • JAMA
  • 14/01/2020

  • Deepa Koli
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Dopo 5 anni, i pazienti con tumore prostatico localizzato trattati con prostatectomia evidenziano un declino clinicamente significativo:
    • della funzione urinaria rispetto alla radioterapia esterna (external beam radiation therapy, EBRT) e alla brachiterapia a basso dosaggio (low-dose-rate, LDR) nel gruppo a rischio favorevole;
    • della funzione sessuale rispetto alla EBRT + terapia di deprivazione androgenica (androgen deprivation therapy, ADT) nel gruppo a rischio sfavorevole.

Perché è importante

  • Questi risultati possono aiutare i pazienti a prendere decisioni informate sul trattamento.

Disegno dello studio

  • 2.005 pazienti con tumore prostatico clinicamente localizzato hanno partecipato a un’indagine degli esiti riferiti dai pazienti (esiti funzionali e qualità della vita [quality of life, QoL] correlata alla salute).
  • I pazienti a rischio favorevole (n=1.386) hanno ricevuto prostatectomia, sorveglianza attiva, EBRT o brachiterapia LDR.
  • I pazienti a rischio sfavorevole (n=619) hanno ricevuto prostatectomia o EBRT + ADT.
  • Finanziamento: Agency for Healthcare Research and Quality statunitense.

Risultati principali

  • Follow-up mediano di 73 mesi.
  • Gruppo a rischio favorevole:
    • dopo 5 anni, la prostatectomia con risparmio dei nervi ha evidenziato un declino clinicamente significativo dell’incontinenza urinaria rispetto all’EBRT (differenza media corretta [adjusted mean difference, AMD] prostatectomia, -15,9; P
    • il punteggio dei sintomi irritativi urinari è migliorato con la prostatectomia rispetto alla brachiterapia LDR (AMD, 5,4; P
  • Gruppo a rischio sfavorevole:
    • dopo 5 anni, il punteggio della funzione sessuale è diminuito con entrambi i trattamenti;
    • EBRT + ADT erano associate a una funzione sessuale clinicamente migliore rispetto alla prostatectomia (AMD, 12,5; P
  • Non è stata osservata alcuna differenza clinicamente significativa tra trattamenti in termini di punteggio sessuale, intestinale, della funzione ormonale e di QoL correlata alla salute dopo 5 anni in entrambi i gruppi di rischio.

Limiti

  • Studio basato su un’indagine.