Tumore prostatico: la RM preclude la biopsia nel 70% dei pazienti sottoposti a sorveglianza attiva

  • Amin A & al.
  • J Urol
  • 11/12/2019

  • Deepa Koli
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • La RM multiparametrica (mpRM) come sorveglianza annuale preclude la biopsia per 3 anni nel 71% dei pazienti con tumore prostatico di basso grado sottoposti a sorveglianza attiva.
  • Poiché la mpRM non rileva un piccolo numero di tumori di alto grado significativi, gli autori non raccomandano di omettere la biopsia per >3 anni.

Perché è importante

  • I medici devono discutere con i pazienti i rischi e i benefici della sostituzione della biopsia annuale.

Disegno dello studio

  • Un’analisi ad interim della sperimentazione “Risonanza magnetica per immagini nella sorveglianza attiva” (Magnetic Resonance Imaging in Active Surveillance, MRIAS).
  • 100 pazienti con tumore prostatico in stadio cT2 o inferiore confermato istologicamente erano idonei alla sorveglianza attiva.
  • I pazienti sono stati sottoposti a mpRM annuale.
  • Risultati anomali alla mpRM e nei livelli dell’antigene prostatico specifico (prostate-specific antigen, PSA) determinavano l’esecuzione di una biopsia di sorveglianza.
  • Finanziamento: nessuno.

Risultati principali

  • Al basale, la mpRM era negativa (punteggio in base al sistema per la refertazione e la raccolta dei dati di diagnostica per immagini della prostata, Prostate Imaging Reporting and Data System, 1/2/3) in 87 pazienti.
  • Il follow-up mediano è stato di 36 mesi.
  • L’identificazione di un tumore prostatico clinicamente significativo (clinically significant prostate cancer, csPCa) era significativamente inferiore nei 71 pazienti con una mpRM di sorveglianza negativa rispetto ai 29 pazienti con mpRM di sorveglianza positiva (11,3% vs. 44,8%; P
  • Statistiche della mpRM di sorveglianza per l’individuazione di csPCa:
    • sensibilità del 61%;
    • specificità dell’80%;
    • valore predittivo positivo del 45%;
    • valore predittivo negativo dell’89%.
  • Predittori significativi di csPCa:
    • RM di sorveglianza positiva (aOR=5,73; P=0,002);
    • densità del PSA >0,2 ng/ml (OR=4,44; P=0,042).

Limiti

  • Mancanza di gruppo comparatore.