Tumore prostatico: la radioterapia mirata potrebbe ridurre in modo sicuro la durata del trattamento a 1–2 settimane

  • Brand DH & et al.
  • Lancet Oncol
  • 17/09/2019

  • Deepa Koli
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • La radioterapia stereotassica corporea (stereotactic body radiotherapy, SBRT) in 5 frazioni potrebbe ridurre in modo sicuro la durata del trattamento a 1–2 settimane nei pazienti con tumore prostatico localizzato a rischio basso/intermedio.
  • Le tossicità gastrointestinali e genitourinarie acute sono simili rispetto alla radioterapia frazionata in modo convenzionale o moderatamente ipofrazionata.

Perché è importante

  • Se i dati sulla sopravvivenza e sulla tossicità tardiva confermeranno la non inferiorità, la radioterapia ultra-ipofrazionata ridurrà notevolmente la durata del trattamento.

Disegno dello studio

  • Studio di fase 3, di non inferiorità PACE-B di 874 pazienti con adenocarcinoma prostatico a rischio basso/intermedio, con stato di validità 0–2, assegnati casualmente a:
    • radioterapia frazionata in modo convenzionale (78 Gy in 39 frazioni nell’arco di 7,8 settimane) o moderatamente ipofrazionata (62 Gy in 20 frazioni nell’arco di 4 settimane);
    • SBRT ultra-ipofrazionata (36,25 Gy in 5 frazioni nell’arco di 1–2 settimane).
  • Finanziamento: Accuray; National Institute of Health Research.

Risultati principali

  • Il follow-up mediano era di 12 settimane. 
  • Radioterapia frazionata e SBRT hanno ottenuto tassi simili di:
    • peggiori tossicità gastrointestinali gravi di grado ≥2 secondo il Radiation Therapy Oncology Group (RTOG; 12% vs 10%; P=0,38);
    • peggiori tossicità genitourinarie gravi di grado RTOG ≥2 (27% vs 23%; P=0,16);
    • peggiori tossicità di grado RTOG ≥3 gastrointestinali (1% vs.
  • Non sono state osservate differenze significative nel punteggio internazionale dei sintomi prostatici (international prostate symptom score, IPSS) totale, nell’IPSS totale alla settimana 12, nel peggiore punteggio IPSS della qualità della vita (quality of life, QoL) o nei punteggi IPSS della QoL alla settimana 12 tra i 2 gruppi.
  • Non è stato riportato alcun decesso correlato al trattamento.

Limiti

  • Disegno in aperto.