Tumore prostatico: l’ablazione ottiene una scarsa sopravvivenza rispetto alla radioterapia

  • Zhou X & al.
  • Sci Rep
  • 04/06/2020

  • Deepa Koli
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • La radioterapia è associata a esiti in termini di sopravvivenza migliori dei pazienti con tumore prostatico localizzato a rischio basso e intermedio rispetto all’ablazione laser focale (focal laser ablation, FLA).

Perché è importante

  • La FLA ha evidenziato esiti oncologici e funzionali a breve termine incoraggianti, ma mancano informazioni sulla sopravvivenza a lungo termine.
  • Questi risultati suggeriscono che la radioterapia dovrebbe essere preferita rispetto alla FLA nella gestione dei pazienti con tumore prostatico a rischio basso/intermedio.

Disegno dello studio

  • 93.469 pazienti con tumore prostatico a rischio basso e intermedio del programma Surveillance, Epidemiology, and End Results che hanno ricevuto ablazione laser o radioterapia tra il 2004 e il 2015.
  • Finanziamento: National Key Research and Development Program of China; altri.

Risultati principali

  • La FLA era associata a una sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) significativamente peggiore rispetto alla radioterapia:
    • aHR=1,49 (P
  • Non è stata osservata alcuna differenza nella mortalità tumore-specifica tra i 2 trattamenti:
    • aHR=1,57 (P=0,237).
  • Nell’analisi appaiata in base all’indice di propensione di 2.568 pazienti trattati con radioterapia e 428 trattati con FLA:
    • l’OS era significativamente peggiore con FLA,
      • HR=1,50 (P=0,001);
    • non è stata osservata alcuna differenza nella sopravvivenza tumore-specifica,
      • HR=1,48 (P=0,336).

Limiti

  • Studio retrospettivo.