Tumore polmonare: il tumore più comune negli anziani che convivono con l’HIV

  • Univadis
  • Notizie di oncologia
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Contesto

  • Il tumore polmonare era il terzo tumore più comune nei soggetti che convivono con l’HIV di tutte le età.
  • I 2 tumori più comuni, i cosiddetti tumori caratteristici dell’AIDS, erano il linfoma non Hodgkin e il sarcoma di Kaposi.

Conclusioni

  • Secondo una nuova analisi delle tendenze del tumore polmonare negli Stati Uniti, negli anziani (età ≥60 anni) che convivono con l’HIV il tumore polmonare ha superato il sarcoma di Kaposi e il linfoma non Hodgkin, diventano il primo tumore.
  • Il tumore polmonare rimane il terzo tumore più comune nei soggetti che convivono con l’HIV più giovani (età di 20–49 anni).

Perché è importante

  • Si prevede che la percentuale di anziani che convivono con l’HIV raddoppierà entro il 2030 grazie alla maggiore diffusione dell’uso della terapia antiretrovirale.
  • I medici di base devono concentrarsi sulla prevenzione del fumo e sullo screening del tumore polmonare in questa fascia di età.
  • Si ritiene che nei soggetti che convivono con l’HIV il tumore polmonare sia comune a causa dell’immunosoppressione, unita agli alti tassi di fumatori.

Disegno dello studio

  • Studio di associazione di registri, di popolazione che ha utilizzato dati dal 2001 al 2016.
  • I dati provengono dallo studio “HIV/AIDS Cancer Match” che associa i dati sull’HIV con quelli dei registri tumori di 13 regioni degli Stati Uniti.
  • Finanziamento: Intramural Research Program del National Cancer Institute statunitense.

Risultati principali

  • A partire dal 2011, l’incidenza cumulativa a 5 anni di tumore polmonare negli anziani che convivono con l’HIV (età ≥60 anni) è risultata dell’1,36%, un tasso superiore a quello del sarcoma di Kaposi (0,12%) e del linfoma non Hodgkin (0,45%).
  • Nei giovani affetti da HIV (età di 20–39 anni) il tumore polmonare è rimasto il terzo tumore più comune (incidenza cumulativa a 5 anni dello 0,02%) dopo il linfoma non Hodgkin e il sarcoma di Kaposi, entrambi con un’incidenza dello 0,45%.
  • Anche nei soggetti che convivono con l’HIV di età compresa tra 40 e 49 anni il tumore polmonare è rimasto in terza posizione, con un’incidenza cumulativa a 5 anni dello 0,22%, mentre il secondo è risultato il sarcoma di Kaposi (0,27%) e il primo il linfoma non Hodgkin (0,59%).
  • Nel periodo dal 2001 al 2016 il rischio di tumore polmonare è aumentato con l’età. Rispetto ai soggetti di età compresa tra 50 e 59 anni (gruppo di riferimento), quelli di età compresa tra 20 e 39 anni hanno evidenziato il rischio relativo più basso (0,05; IC 95%, 0,04–0,07), mentre quelli di età compresa tra 70 e 89 anni hanno evidenziato il rischio relativo più alto (3,04; IC 95%, 2,64–3,49).
  • Nel periodo dal 2001 al 2016 il rischio di tumore polmonare è risultato simile nei soggetti che convivono con l’HIV caucasici e di colore e inferiore nei soggetti ispanici. Durante questo periodo negli ispanici il rischio relativo rispetto ai soggetti caucasici (gruppo di riferimento) è risultato 0,46 (IC 95%, 0,41–0,52).

Limiti

  • Disegno retrospettivo osservazionale.