Tumore polmonare: i dati SEER più recenti indicano un aumento del 42% della sopravvivenza dal 2000 al 2017

  • Hu S & al.
  • Int J Gen Med

  • Univadis
  • Notizie di oncologia
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Uno studio di coorte retrospettivo di 922.317 pazienti statunitensi affetti da tumore polmonare evidenzia un miglioramento del 41,72% della sopravvivenza mediana dal 2000 al 2017.
  • L’aumento massimo della sopravvivenza, pari al 70,94%, si osserva nelle donne.

Perché è importante

  • I risultati evidenziano notevoli progressi incrementali nella lotta contro il tumore polmonare.

Disegno dello studio

  • Studio di coorte, retrospettivo descrittivo di 922.317 pazienti affetti da tumore polmonare diagnosticato nel periodo dal 2000 al 2017, l’anno più recente per il quale sono disponibili i dati del database di popolazione Surveillance, Epidemiology, and End Results (SEER), che copre il 27,8% della popolazione statunitense.
  • Finanziamento: nessuno rivelato.

Risultati principali

  • Il tempo mediano di sopravvivenza nel 2017 (14,030 mesi) è aumentato del 41,72% rispetto al 2000 (9,900 mesi).
  • Le donne hanno evidenziato l’aumento più consistente (70,94%) dal 2000 al 2017.
  • La fascia di età più giovane (<45 anni) ha evidenziato la sopravvivenza più lunga nel 2017 (16,0 mesi vs. 7,0 mesi nei soggetti di età 75-84 anni e 3,0 mesi in quelli di età ≥85 anni).
  • La sede nel lobo medio destro è associata alla sopravvivenza più lunga (20,370 mesi) nel 2017 rispetto a (in ordine decrescente) lobo inferiore sinistro (19,0 mesi), lobo superiore destro (17,930 mesi), lobo inferiore destro (17,690 mesi) e lobo superiore sinistro (17,120 mesi).
  • I pazienti asiatici hanno evidenziato la sopravvivenza più lunga nel 2017 (20,420 mesi vs. 13,750 mesi nei pazienti caucasici, 11,890 mesi nei pazienti di colore).

Limiti

  • Disegno osservazionale.