Tumore polmonare: 1 paziente su 5 sviluppa nefrotossicità correlata a pemetrexed

  • Lung Cancer

  • Kelli Whitlock Burton
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Si osserva nefrotossicità in un quinto dei pazienti affetti da tumore polmonare trattati con terapia a base di pemetrexed; il rischio di danno renale aumenta all’aumentare della durata del trattamento.

Perché è importante

  • Comprendere i fattori di rischio di nefrotossicità correlata a pemetrexed è importante, considerata la sopravvivenza più lunga riportata per l’immunochemioterapia a base di pemetrexed, che probabilmente porterà a un prolungamento della durata del trattamento.

Disegno dello studio

  • 359 pazienti con tumore polmonare che hanno ricevuto ≥1 ciclo di pemetrexed.
  • Finanziamento: nessuno rivelato.

Risultati principali

  • Il 69% dei pazienti presentava tumore polmonare non a piccole cellule (non-small cell lung cancer, NSCLC) in stadio IV e il 73% non era stato trattato precedentemente.
  • Nel 21% dei pazienti è stata riferita una riduzione clinicamente rilevante, ≥25%, della velocità di filtrazione glomerulare stimata rispetto al basale alla fine del trattamento.
  • L’8,1% dei pazienti ha interrotto il trattamento a causa di nefrotossicità.
  • Tra i pazienti che hanno subito un declino clinicamente rilevante della funzione renale, il 35,1% ha sviluppato ≥1 evento neutropenico, rispetto al 13,7% dei pazienti senza alcun peggioramento della funzione renale (P
  • La dose cumulativa di pemetrexed (≥10 cicli) era associata in modo significativo a danno renale (aOR: 5,66; P

Limiti

  • Studio retrospettivo monocentrico.