Tumore pancreatico: alcuni farmaci antipertensivi possono prolungare la sopravvivenza

  • Keith SW & al.
  • BMC Cancer

  • Univadis
  • Notizie di oncologia
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Alcune classi di antipertensivi, come gli inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina (angiotensin-converting enzyme, ACE) e i bloccanti del recettore dell’angiotensina II (angiotensin II receptor blocker, ARB), possono prolungare la sopravvivenza dei pazienti affetti da tumore pancreatico.

Perché è importante

  • Studi preclinici e piccole sperimentazioni cliniche nell’uomo hanno precedentemente indicato che gli ACE-inibitori e gli ARB possono rallentare la progressione del tumore pancreatico.

Disegno dello studio

  • In un ampio studio di popolazione italiano i ricercatori hanno analizzato i dati di 3,7 milioni di adulti, a 8.158 dei quali è stato diagnosticato un tumore pancreatico tra il 2003 e il 2011.
  • Finanziamento: studio parzialmente finanziato dall’American Cancer Society.

Risultati principali

  • L’86% dei pazienti è deceduto entro circa 6 mesi dalla diagnosi.
  • I pazienti che hanno assunto ARB dopo la diagnosi hanno evidenziato un rischio di mortalità inferiore del 20% (HR=0,80; IC 95%, 0,72–0,89) rispetto ai pazienti che non li hanno assunti.
  • In un sottogruppo di pazienti sottoposti a trattamento chirurgico del tumore pancreatico, quelli che hanno assunto ARB hanno evidenziato un rischio di mortalità inferiore del 28%.
  • I pazienti che hanno assunto ACE-inibitori dopo la diagnosi hanno evidenziato un rischio di mortalità inferiore del 13% (HR=0,87; IC 95%, 0,80–0,94) rispetto ai pazienti che non li hanno assunti per i primi 3 anni; il beneficio si è tuttavia attenuato successivamente (HR=1,14; IC 95%, 0,90–1,45).

Limiti

  • Non erano disponibili dati sui principali fattori di rischio di tumore pancreatico, come un’anamnesi di fumatore.
  • Mancata specificazione della dose di antipertensivi nei registri della farmacia.