Tumore ovarico: l’immunoterapia può aumentare il beneficio in termini di sopravvivenza della successiva chemioterapia

  • Gynecol Oncol
  • 14/08/2019

  • Deepa Koli
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • I trattamenti post-immunoterapia ottengono benefici in termini di sopravvivenza favorevoli nelle donne con tumore ovarico pesantemente pretrattate, comprese quelle che non ottengono benefici dagli inibitori del checkpoint immunitario.
  • Le terapie a base di tassani e platino sono i trattamenti successivi più comuni.

Perché è importante

  • I risultati suggeriscono che l’immunoterapia migliora l’efficacia della successiva chemioterapia.

Disegno dello studio

  • 79 pazienti con tumore ovarico recidivante (età mediana: 57 anni) che hanno ricevuto ≥1 trattamento successivo dopo inibitori del checkpoint immunitario.
  • Finanziamento: MSK Cancer Center.

Risultati principali

  • L’84% delle pazienti aveva tumore ovarico platino-resistente.
  • Il tempo mediano dalla diagnosi all’avvio della terapia con inibitori del checkpoint immunitario era di 39,7 mesi e il numero mediano di linee di trattamento era 4.
  • Il 20% delle pazienti ha ottenuto benefici dagli inibitori del checkpoint immunitario.
  • I trattamenti successivi più comuni (di qualsiasi linea) erano tassani (53%), terapia a base di platino (47%), doxorubicina liposomiale pegilata (30%) e gemcitabina (22%).
  • Il 59% delle pazienti ha ricevuto bevacizumab.
  • Il follow-up mediano era di 18,3 mesi dopo gli inibitori del checkpoint immunitario e la sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) mediana era di 18,3 mesi (IC 95%: 11,8–22,7 mesi).
  • L’OS non differiva significativamente tra le pazienti che hanno ottenuto benefici dagli inibitori del checkpoint immunitario rispetto a quelle che non ne hanno ottenuti (aHR: 0,55; P=0,19).

Limiti

  • Disegno retrospettivo.