Tumore mammario: l’accuratezza diagnostica della RM di predire la pCR varia in base al sottotipo molecolare

  • Kim J & al.
  • Eur Radiol

  • Univadis
  • Notizie di oncologia
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • La RM può essere utilizzata per predire la risposta patologica completa (pathologic complete response, pCR) delle pazienti affette da tumore mammario che hanno ricevuto chemioterapia neoadiuvante (neoadjuvant chemotherapy, NAC), ma l’accuratezza varia in base al sottotipo molecolare.
  • L’accuratezza più elevata di predire la pCR si osserva nel sottotipo HR-/HER2-, mentre quella più bassa si osserva nel sottotipo HR-/HER2+.
  • Il sottotipo HR-/HER2+ evidenzia il tasso più elevato di falsi negativi.

Perché è importante

  • L’accuratezza predittiva della RM dopo la NAC è importante per la pianificazione chirurgica.
  • I tassi di falsi negativi nella RM sono importanti, perché possono portare a chirurgia estesa non necessaria.

Disegno dello studio

  • Studio di coorte, retrospettivo di 506 pazienti affette da tumore mammario presso un centro coreano sottoposte a RM dopo NAC e successivamente a trattamento chirurgico.
  • L’accuratezza diagnostica della RM di predire la pCR è stata valutata mediante il confronto con i campioni chirurgici.
  • L’accuratezza viene solitamente definita matematicamente come la somma di veri positivi (true positive, TP) e veri negativi (true negative, TN) divisi per la somma matematica TP + TN + falsi positivi + falsi negativi.
  • Finanziamento: nessuno.

Risultati principali

  • L’accuratezza complessiva di predire la pCR è risultata del 76,68%.
  • Accuratezza, da massima a minima, in base al sottotipo:
    • HR-/HER2-, 85,63%;
    • HR+/HER2-, 82,84%;
    • HR+/HER2+, 69,37%.
    • HR-/HER2+, 62,38%.
  • Nel sottotipo HR-/HR+ è stato osservato il tasso di falsi negativi più alto (18,81%), mentre il sottotipo HR+/HER2- ha evidenziato il tasso di falsi negativi più basso (1,49%).
  • Un’intensificazione residua lieve e osservata nella fase ritardata è il risultato che presenta la massima probabilità (76,2%) di risultati falsi negativi.

Limiti

  • Disegno osservazionale, retrospettivo, monocentrico.