Tumore mammario: il diabete è associato a un peggioramento della fatica correlata a tumore

  • Kleckner AS & al.
  • Support Care Cancer

  • Univadis
  • Notizie di oncologia
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Questo articolo è una prestampa pubblicata da Research Square e non è ancora stato sottoposto a revisione tra pari.

 

Conclusioni

  • Secondo uno studio di coorte, a livello nazionale, statunitense, la prevalenza del diabete è quasi doppia nelle pazienti affette da tumore mammario rispetto alle partecipanti di controllo senza tumore.
  • Il diabete è associato a fatica più severa durante tutta la chemioterapia.

Perché è importante

  • La fatica correlata a tumore è estremamente comune e interessa almeno il 30%–90% dei pazienti oncologici.
  • Si tratta di uno dei primi studi dell’effetto del diabete sulla fatica correlata a tumore.
  • I risultati suggeriscono che una migliore gestione del diabete può migliorare la fatica correlata a tumore.

Disegno dello studio

  • L’obiettivo dello studio era quantificare l’effetto del diabete sulla fatica correlata a tumore.
  • Analisi secondaria di uno studio di coorte, prospettico, a livello nazionale di 674 soggetti, 439 pazienti affette da tumore mammario e 235 partecipanti di controllo senza tumore appaiate in base all’età.
  • La fatica correlata a tumore è stato misurata mediante l’inventario multidimensionale dei sintomi della fatica (Multidimensional Fatigue Symptom Inventory), un questionario a 30 voci, con punteggi che vanno da -24 a 96; punteggi più alti sono indicativi di maggiore fatica.
  • Finanziamento: National Institutes of Health (NIH).

Risultati principali

  • Il diabete è risultato circa due volte più comune nelle pazienti affette da tumore mammario rispetto alle partecipanti di controllo (11,6% vs. 6,8%; P=0,007).
  • Le pazienti affette da tumore mammario hanno evidenziato peggiore fatica rispetto alle partecipanti di controllo per tutta la durata del trattamento (prima del trattamento, dopo il trattamento e 6 mesi post-trattamento; P<0,001).
  • Il diabete è risultato associato a peggiore fatica in tutte le partecipanti (differenza media, 4,716 ± 1,711 errore standard; P=0,006) e nelle pazienti affette da tumore mammario (differenza media, 4,325 ± 1,983 errore standard; P=0,030).

Limite

  • Disegno osservazionale.
  • Lo studio non ha differenziato tra diabete di tipo 1 e diabete di tipo 2.