Tumore mammario HER2+ metastatico: pyrotinib si rivela promettente nelle pazienti resistenti a lapatinib

  • Hua Y & al.
  • Ther Adv Med Oncol

  • Univadis
  • Notizie di oncologia
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • In uno studio nel mondo reale, la terapia a base di pyrotinib si rivela promettente nelle pazienti affette da tumore mammario HER2+ metastatico che sviluppano resistenza a lapatinib, con pazienti che ottengono una sopravvivenza libera da progressione (progression-free survival, PFS) mediana di 8,0 mesi.
  • Le pazienti con metastasi cerebrali evidenziano una PFS di 7,1 mesi.

Perché è importante

  • La resistenza agli inibitori tirosin-chinasici (tyrosine kinase inhibitor, TKI) è un problema clinico comune; pyrotinib e lapatinib appartengono entrambi alla classe dei TKI.

Disegno dello studio

  • Studio nel mondo reale di 76 pazienti cinesi in cura presso 4 centri (periodo 2018–2020).
  • Esito primario: PFS.
  • Esiti secondari: sopravvivenza complessiva (overall survival, OS), tasso di risposta obiettiva (objective response rate, ORR), tasso di beneficio clinico (clinical benefit rate, CBR) e tossicità.
  • Finanziamento: National Key Research and Development Program of China; altri.

Risultati principali

  • Tutte le pazienti hanno ricevuto pyrotinib nell’ambito della terapia di 2 linea o di linee successive.
  • PFS mediana di 8,0 mesi (IC 95%, 5,1–10,9 mesi).
  • L’OS non è stata raggiunta.
  • ORR del 17,1%.
  • CBR del 60,5%.
  • Nelle pazienti con metastasi cerebrali (n=14), la PFS è risultata di 7,1 mesi (IC 95%, 5,633–8,567 mesi).
  • Le pazienti che avevano ricevuto lapatinib ≥6 mesi prima (rispetto a <6 mesi prima) hanno evidenziato una PFS più lunga, 10,6 mesi, con un HR stratificato di 0,534 (IC 95%, 0,293–0,975).
  • Gli eventi avversi più frequenti sono stati diarrea (44,7%) ed eritrodisestesia palmo-plantare (13,2%).

Limiti

  • Disegno retrospettivo osservazionale.
  • Mancanza di gruppo di controllo.
  • Campione di piccole dimensioni.
  • Follow-up breve.