Tumore mammario: gli integratori alimentari durante la chemioterapia sono legati a una sopravvivenza peggiore

  • Ambrosone CB & al.
  • J Clin Oncol
  • 19/12/2019

  • Miriam Davis, PhD
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • L’uso di integratori alimentari, come le vitamine A, C ed E, prima e durante la chemioterapia è associato a sopravvivenza libera da malattia (disease-free survival, DFS) e sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) peggiori in uno studio di coorte di pazienti con tumore mammario arruolate nello studio SWOG S0221.

Perché è importante

  • I risultati confermano empiricamente le raccomandazioni che sconsigliano l’uso di antiossidanti durante la chemioterapia, a causa del timore che 1 meccanismo citotossico potrebbe coinvolgere la produzione di specie reattive di ossigeno.

Disegno dello studio

  • Coorte prospettica di pazienti assegnate casualmente a chemioterapia con doxorubicina, ciclofosfamide e paclitaxel nell’ambito di una sperimentazione clinica.
  • Le pazienti sono state interrogate in merito all’uso di integratori alimentari prima e durante il trattamento (n=1.134).
  • Esiti primari: DFS e OS.
  • Finanziamento: NIH; Breast Cancer Research Foundation; altri.

Risultati principali

  • Dopo correzione per fattori tra i quali età, caratteristiche del tumore e consumo di alcol, l’uso di integratori antiossidanti (vitamine A, C ed E; carotenoidi, coenzima Q10) prima e durante la chemioterapia era associato in modo non significativo a (HR corretti [aHR]):
    • DFS peggiore, 1,41 (P=0,06) e
    • OS peggiore, 1,40 (IC 95% 0,90-2,18).
  • L’uso di vitamina B12 non antiossidante prima e durante la chemioterapia era associato a (aHR; IC 95%):
    • DFS peggiore, 1,83 (1,15-2,92) e
    • OS peggiore, 2,04 (1,22-3,40).
  • L’uso di ferro prima e durante la chemioterapia era associato a una DFS peggiore:
    • aHR=1,91 (IC 95% 0,98-3,70).

Limiti

  • Sperimentazione breve (6 mesi).
  • Disegno osservazionale.