Tumore mammario: benefici limitati dell’esercizio fisico sulla funzione cognitiva dopo la chemioterapia

  • Koevoets EW & al.
  • Breast Cancer Res

  • Univadis
  • Notizie di oncologia
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Secondo la sperimentazione PAM, l’esercizio fisico non migliora la rievocazione totale (l’esito primario) delle pazienti affette da tumore mammario allo stadio iniziale con compromissione cognitiva dopo la chemioterapia, migliorando però vari esiti secondari, tra cui il funzionamento cognitivo autoriferito, la fatica e la qualità della vita (quality of life, QoL).

Perché è importante

  • Fino al 60% delle pazienti affette da tumore mammario trattate con chemioterapia riferisce problemi cognitivi, che possono influire sulle attività quotidiane e sulla QoL.
  • Il risultato principale è deludente, ma gli esiti secondari sono incoraggianti.

Disegno dello studio

  • Sperimentazione clinica multicentrica, randomizzata (n=181) di 6 mesi dell’esercizio fisico sotto supervisione rispetto al controllo (attività fisica abituale) in pazienti esposte a chemioterapia affette da tumore mammario allo stadio iniziale con problemi cognitivi autoriferiti e prestazioni inferiori al previsto nei test neuropsicologici.
  • Esito primario: punteggio della rievocazione totale del test di apprendimento verbale di Hopkins rivisto.
  • Finanziamento: KWF kankerbestrijding dei Paesi Bassi.

Risultati principali

  • Nessuna differenza nell’esito principale tra gruppi.
  • Il gruppo assegnato a esercizio fisico (rispetto al controllo) ha evidenziato i seguenti benefici:
    • dimensioni dell’effetto (effect size, ES) ridotte, 0,43, per il funzionamento cognitivo autoriferito secondo l’inventario dei sintomi MD Anderson (MD Anderson Symptom Inventory) per il mieloma multiplo;
    • ES medie, rispettivamente 0,56 e 0,76, per la fatica generale e la fatica fisica, entrambe secondo l’inventario multidimensionale della fatica (Multidimensional Fatigue Inventory);
    • ES ridotto, 0,33, per il punteggio totale del questionario sulla qualità della vita dell’European Organization for Research and Treatment.

Limiti

  • Mancata correzione per test multipli.