Tumore endometriale: il tipo di valutazione dei linfonodi non influisce sulla sopravvivenza

  • Garzon S & et al.
  • Int J Gynecol Cancer

  • Univadis
  • Notizie di oncologia
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • La sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) delle pazienti affette da tumore endometriale non differisce significativamente se sono sottoposte solo a biopsia del linfonodo sentinella (sentinel lymph node, SLN), a biopsia dell’SLN seguita da linfadenectomia o a sola linfadenectomia.
  • Il tipo di valutazione dei linfonodi non influisce sulla OS in presenza di metastasi linfatiche.

Perché è importante

  • È necessaria ulteriore ricerca per confermare queste osservazioni e chiarire il ruolo della linfadenectomia nelle pazienti con linfonodi positivi.

Disegno dello studio

  • Studio di 68.614 pazienti affette da tumore endometriale in stadio I–III sottoposte a isterectomia e a valutazione dei linfonodi tra il 2012 e il 2015.
  • Finanziamento: nessuno rivelato.

Risultati principali

  • Il 94,4% delle pazienti è stato sottoposto a linfadenectomia, il 2,6% solo a biopsia dell’SLN e il 3,0% a entrambe le procedure.
  • Il follow-up mediano è stato di 34,5 mesi.
  • Rispetto alla sola linfadenectomia, non è stata osservata alcuna differenza in termini di OS per:
    • sola biopsia dell’SLN (HR=0,92; P=0,494);
    • biopsia dell’SLN seguita da linfadenectomia (HR=0,91; P=0,271).
  • Dopo stratificazione in base allo stato dei linfonodi, la OS è risultata simile in caso di sola biopsia dell’SLN o di linfadenectomia nelle pazienti con:
    • linfonodi negativi (rispettivamente HR=0,95 [P=0,692] e HR=1,04 [P=0,706]);
    • linfonodi positivi (rispettivamente HR=0,91 [P=0,710] e HR=0,77 [P=0,084]).

Limiti

  • Studio retrospettivo.