Tumore dello stomaco: quanto conta eliminare Helicobacter pylori nei familiari?


  • Cristina Ferrario — Agenzia Zoe
  • Sintesi della letteratura
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Messaggi chiave

  • In una popolazione di pazienti sud-coreani, il trattamento dell’infezione da H. pylori ha ridotto il rischio di tumore dello stomaco nei parenti di primo grado di pazienti con la neoplasia.

Descrizione dello studio

  • Lo studio condotto in un singolo centro, in doppio-cieco e controllato con placebo, ha coinvolto 3.100 parenti di primo grado di pazienti con tumore gastrico.
  • I partecipanti con infezione da H. pylori (n=1.838) sono stati assegnati a terapia di eradicazione (lansoprazolo, amoxicillina e claritromicina, ciascuno assunta due volte al giorno per 7 giorni) o placebo.
  • L’esito primario era lo sviluppo di neoplasia gastrica.
  • Uno degli endpoint secondari prespecificati era lo sviluppo di tumore gastrico in accordo con lo status di eradicazione dell’infezione, valutato nel corso del follow-up.
  • Fonte di finanziamento: National Cancer Center, South Korea.

Risultati principali

  • Nella popolazione per intention-to-treat modificata sono stati inclusi 1.676 partecipanti per l’analisi dell’esito primario.
  • Nel corso di un follow-up mediano di 9,2 anni, sono stati registrati 10 (1,2%) tumori gastrici nel gruppo trattamento e 23 (2,7%) nel gruppo placebo (hazard ratio 0,45; P=0,03 con log-rank test).
  • Nei 10 partecipanti che hanno sviluppato la neoplasia nel gruppo trattamento, 5 (50%) mostravano infezione persistente da H. pylori.
  • Il tumore gastrico si è sviluppato nello 0,8% dei partecipanti nei quali l’infezione da H. pylori era stata eradicata e nel 2,9% di quelli con infezione persistente (hazard ratio 0,27).
  • Gli eventi avversi sono risultati lievi e più comuni nel gruppo trattamento che nel gruppo placebo (53,0% vs. 19,1%; P

Limiti dello studio

  • Lo studio è stato condotto in un unico centro.
  • La suscettibilità genetica dei partecipanti al tumore allo stomaco e la virulenza del batterio non sono state valutate.

Perché è importante

  • L’infezione da H. pylori e la storia familiare sono tra i principali fattori di rischio per il tumore gastrico.
  • Non è noto se l’eradicazione dell’infezione possa ridurre il rischio in persone con storia familiare di malattia.
  • Conoscere questi dati potrebbe portare a modifiche delle raccomandazioni su test di screening e trattamento dell’infezione in persone a rischio.