Tumore dello stomaco: la gastrectomia laparoscopica evidenzia un vantaggio dopo la NACT

  • Li Z & al.
  • JAMA Surg
  • 25/09/2019

  • Jim Kling
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • La gastrectomia distale laparoscopia-assistita (laparoscopy-assisted distal gastrectomy, LADG) è associata a meno complicanze e tassi migliori di completamento della chemioterapia adiuvante rispetto alla gastrectomia distale a cielo aperto (open distal gastrectomy, ODG) nei pazienti che hanno ricevuto chemioterapia neoadiuvante (neoadjuvant chemotherapy, NACT) per tumore dello stomaco localmente avanzato.

Perché è importante

  • I vantaggi della LADG rispetto alla ODG in termini di complicanze postoperatorie potrebbero essere più consistenti nell’ambito di un regime neoadiuvante.
  • La fibrosi e la cicatrizzazione che accompagnano la NACT che ha successo possono includere il rischio chirurgico.

Disegno dello studio

  • Sperimentazione di fase 2, in aperto di 96 pazienti trattati con NACT e successivamente assegnati casualmente a LADG o ODG, con linfadenectomia D2.
  • Finanziamento: Beijing Municipal Science and Technology Commission.

Risultati principali

  • Un’analisi della popolazione “as treated” (in base al trattamento effettivamente ricevuto) ha evidenziato una frequenza inferiore di complicanze postoperatorie a 30 giorni nel gruppo sottoposto a LADG (20% vs. 46%; P=0,007). L’effetto permaneva dopo la correzione (OR: 0,15; P=0,001).
  • Il dolore postoperatorio era inferiore nel gruppo sottoposto a LADG in base al punteggio postoperatorio della scala analogica visiva per il dolore (inferiore di 1,2 unità; P=0,008).
  • Il gruppo sottoposto a LADG presentava una maggiore probabilità di completare più di 1 ciclo di chemioterapia adiuvante (aOR: 4,39; P=0,003).
  • Il gruppo sottoposto a LADG presentava una probabilità inferiore di interrompere la chemioterapia adiuvante a causa di eventi avversi (22% vs. 42%; P=0,04).

Limiti

  • Disegno monocentrico.
  • Popolazione cinese.