Tumore dell’orofaringe HPV+: la chirurgia transorale ottiene esiti “eccellenti” negli anziani

  • Jackson RS & al.
  • Head Neck
  • 28/08/2019

  • Brian Richardson, PhD
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • La chirurgia transorale (transoral surgery, TOS) è associata a una sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) a 3 anni dell’81,5% nei pazienti di età ≥70 anni con carcinoma a cellule squamose dell’orofaringe (oropharyngeal squamous cell carcinoma, OPSCC) correlato al papillomavirus umano (human papillomavirus, HPV).

Perché è importante

  • I risultati suggeriscono di non escludere la TOS in base all’età dei pazienti.

Risultati principali

  • La OS a 3 anni era dell’81,5%, la sopravvivenza malattia-specifica a 3 anni era del 94,3% e la sopravvivenza libera da malattia (disease-free survival, DFS) a 3 anni era del 79,3% (follow-up mediano di 35,7 mesi).
  • Nell’analisi multivariata comorbilità gravi e stadio clinico T (cT) avanzato erano associati a:
    • OS inferiore (OR=7,03 [IC 95%, 2,58–19,18] e 2,74 [IC 95%, 1,13–6,64]);
    • DFS inferiore (OR=4,17 [IC 95%, 1,68–10,35] e 2,46 [IC 95%, 1,10–5,52]).
  • Un sistema di stadiazione basato su età, comorbilità e stadio cT ha identificato tassi di sopravvivenza a 3 anni distinti:
    • 100% per età di 70–74 anni, comorbilità assenti/lievi/moderate, stadio cT 1–2 (“alfa”);
    • 87% per età di 75–79 anni, comorbilità assenti/lievi/moderate, stadio cT 1–2 (“beta”);
    • 54% per età ≥80 anni, comorbilità gravi, stadio cT 3–4 (“gamma”).

Disegno dello studio

  • Studio condotto presso 2 istituti su 75 pazienti di età ≥70 anni (età media: 74 anni) affetti da OPSCC HPV+ sottoposti a TOS.
  • Finanziamento: nessuno rivelato.

Limiti

  • Studio retrospettivo.
  • Campione di pazienti di piccole dimensioni.