Tumore del polmone: l’intubazione in PS è legata a una sopravvivenza a breve termine peggiore

  • Shin SH & al.
  • Sci Rep
  • 20/03/2019

  • Kelli Whitlock Burton
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Nei pazienti oncologici con ventilazione meccanica avviata in pronto soccorso (PS) prima del ricovero in UTI, il tumore del polmone è associato a una sopravvivenza a 28 giorni significativamente peggiore rispetto ad altri tumori.

Perché è importante

  • Esistono opinioni contrastanti sull’utilità delle cure in UTI dei pazienti con tumore del polmone, associato a circa il 16% di tutti i ricoveri in UTI.

Disegno dello studio

  • Duecentododici pazienti oncologici sono stati intubati in PS prima del ricovero in UTI.
  • Casi:
    • tumori non del polmone non metastatici, 20,3%;
    • tumori del polmone non metastatici, 9,9%;
    • tumori non del polmone metastatici, 32,1%;
    • tumori del polmone metastatici, 37,7%.
  • Finanziamento: nessuno rivelato.

Risultati principali

  • Mortalità a 28 giorni:
      • tumori non del polmone non metastatici, 44,2%;
      • tumori del polmone non metastatici, 52,4%;
      • tumori non del polmone metastatici, 63,2%;
      • tumori del polmone metastatici, 66,2%.
    • La mortalità era significativamente maggiore nei pazienti affetti da tumori non del polmone con metastasi (aOR: 4,24; IC 95%: 1,32–13,65) e nei pazienti affetti da tumori del polmone con metastasi (aOR: 7,17; IC 95%: 2,14–24,01) rispetto ai pazienti con tumori non del polmone senza metastasi.
    • I pazienti affetti da tumori del polmone con metastasi presentavano una mortalità a 28 giorni significativamente peggiore rispetto a quelli affetti da tumori non del polmone e metastasi (OR: 5,89; IC 95%: 1,48–23,36).
    • Altri fattori di rischio indipendente di mortalità a 28 giorni includevano insufficienza respiratoria correlata a sepsi, RCP per insufficienza respiratoria senza sepsi e disfunzione d’organo acuta.

    Limiti

    • Studio retrospettivo, monocentrico.