Tumore del pancreas: la terapia di combinazione standard è migliore per la recidiva

  • Gbolahan OB & al.
  • BMC Cancer
  • 17/05/2019

  • Miriam Davis, PhD
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • La chemioterapia di combinazione standard (gemcitabina + nab-paclitaxel o FOLFIRINOX) offre una sopravvivenza significativamente migliore rispetto alla combinazione non standard (es. FOLFOX) o alla chemioterapia con agente singolo nell’adenocarcinoma duttale del pancreas recidivante (recurrent pancreatic ductal adenocarcinoma, rPDAC).

Perché è importante

  • I risultati confermano la chemioterapia di combinazione standard come l’opzione chemioterapica più efficace per il rPDAC.

Disegno dello studio

  • Coorte retrospettiva di 223 pazienti con rPDAC del database dell’Università dell’Indiana (2008–2014).
  • Finanziamento: nessuno.

Risultati principali

  • Dei 223 pazienti, 140 hanno ricevuto chemioterapia, 71 non hanno ricevuto chemioterapia e 12 pazienti avevano dati mancanti.
  • Su 140 pazienti trattati con chemioterapia, il 53% ha ricevuto qualsiasi combinazione standard, il 34% ha ricevuto combinazioni non standard e il 13% ha ricevuto terapia con singolo agente:
    • qualsiasi terapia di combinazione standard ha ottenuto una sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) mediana maggiore (14 mesi; IC 95%: 9–17 mesi) rispetto a quella di 8 mesi ottenuta con le combinazioni non standard (IC 95%: 5–12 mesi) o con la terapia con singolo agente (IC 95%: 6–12 mesi; P=0,029).
  • La regressione multivariata di Cox dell’intera coorte (n=223) ha indicato che la OS mediana:
    • era migliore con la chemioterapia di combinazione standard rispetto alla terapia con singolo agente (HR=0,54; P=0,0246);
    • non era migliore con la chemioterapia di combinazione non standard rispetto alla terapia con agente singolo (HR=0,82; P=0,4764).
    • L’uso di qualsiasi chemioterapia era migliore rispetto all’assenza di chemioterapia (HR=0,31; P

Limiti

  • Disegno monocentrico, osservazionale, retrospettivo.