Tumore del fegato: uno studio quantifica il rischio annuale nella cirrosi alcoolica

  • Nilsson E & al.
  • Scand J Gastroenterol
  • 07/08/2019

  • Miriam Davis, PhD
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • I pazienti con cirrosi alcoolica presentano un’incidenza annuale di carcinoma epatocellulare (hepatocellular carcinoma, HCC) dell’1,5%; l’incidenza è maggiore, pari al 4,7%, per la cirrosi da HCV.
  • La sopravvivenza è peggiore in caso di eziologia alcoolica, perché l’HCC viene solitamente diagnosticato a uno stadio più avanzato.

Perché è importante

  • Il 90% dei casi di HCC si verifica in pazienti cirrotici.
  • I pazienti cirrotici devono essere monitorati per l’HCC.

Disegno dello studio

  • Coorte retrospettiva di 1.317 pazienti cirrotici di registri medici della Svezia meridionale, periodo 2001–2010 (popolazione nel 2005: 1,17 milioni).
  • Finanziamento: nessuno rivelato.

Risultati principali

  • L’incidenza annuale di HCC era:
    • dell’1,5% per la cirrosi alcoolica;
    • del 4,7% per la cirrosi da HCV;
    • dell’1,3% per la cirrosi di eziologia diversa.
  • Durante un follow-up mediano di 10,8 anni la sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) mediana dei pazienti con HCC era di:
    • 7,7 mesi (IC 95%: 5,0–11 mesi), indipendentemente dall’eziologia;
    • 4,5 mesi (IC 95%: 2,5–10 mesi) nella cirrosi alcoolica;
    • 11 mesi (IC 95%: 6,4–20 mesi) nella cirrosi da HCV;
    • 9,3 mesi (IC 95%: 3,9–13 mesi) nella cirrosi di eziologia diversa.

Limite

  • Disegno osservazionale.
  • I casi subclinici di cirrosi potrebbero non essere stati individuati.