Tumore del colon in stadio III: una terapia adiuvante a base di oxaliplatino più breve riduce la neuropatia ma non l’efficacia

  • Yoshino T & al.
  • JAMA Oncol
  • 12/09/2019

  • Jim Kling
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • La riduzione della durata della chemioterapia adiuvante (adjuvant chemotherapy, ACT) a base di oxaliplatino da 6 a 3 mesi riduce significativamente la neuropatia sensoriale periferica (peripheral sensory neuropathy, PSN) di lunga durata senza compromettere la sopravvivenza libera da malattia (disease-free survival, DFS) nel tumore del colon in stadio III.

Perché è importante

  • Tre mesi di terapia potrebbero rappresentare la scelta migliore, specialmente nei pazienti a basso rischio.

Disegno dello studio

  • Sperimentazione di fase 3, randomizzata, in aperto ACHIEVE condotta presso 244 centri in Giappone (n=1.291).
  • I pazienti hanno ricevuto 3 o 6 mesi di ACT con capecitabina più oxaliplatino (CAPOX) o fluorouracile modificato, leucovorina e oxaliplatino (mFOLFOX6).
  • Finanziamento: Japanese Foundation for Multidisciplinary Treatment of Cancer; Yakult Honsha.

Risultati principali

  • Gli esiti iniziali in termini di tossicità sono stati riportati precedentemente.
  • La DFS a 3 anni era simile nel gruppo trattato per 3 e per 6 mesi (79,5% vs. 77,9%; HR: 0,95; IC 95%: 0,76–1,20). Non sono state osservate differenze in termini di DFS a seconda del rischio di malattia o del regime terapeutico.
  • Tasso di PSN di durata pari a 3 anni; trattamento per 3 rispetto a 6 mesi:
    • grado 2, 13% rispetto a 30%;
    • grado 3, 0,9% rispetto a 6%.
  • La frequenza di PSN di qualsiasi grado di durata pari a 3 anni interna ai gruppi era inferiore in caso di trattamento per 3 rispetto a 6 mesi:
    • CAPOX, 8% rispetto a 21% (P
    • mFOLFOX6, 16% rispetto a 34% (P
  • La PSN di durata pari a 3 anni era significativamente inferiore con CAPOX rispetto a mFOLFOX6:
    • trattamento per 3 mesi, 8% rispetto a 16% (P=0,04);
    • trattamento per 6 mesi, 21% rispetto a 34% (P=0,02).

Limiti

  • Popolazione giapponese.