Tumore del colon in stadio III: quanto è utile la PET-TC postoperatoria di routine?

  • Moore A & al.
  • Cancer Med
  • 22/10/2018

  • Kelli Whitlock Burton
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • La sorveglianza postoperatoria di routine precoce con tomografia a emissione di positroni-tomografia computerizzata (positron emission tomography, PET/TC) identifica tumori primari secondari non individuati precedentemente o malattia metastatica nel 13,4% dei pazienti con tumore del colon in stadio III sottoposto a resezione, determinando modificazioni del piano terapeutico che includono trattamento con intento curativo o palliativo.

Perché è importante

  • Le attuali linee guida non raccomandano l’uso di routine di PET o PET-TC per la diagnosi o la stadiazione del tumore del colon in stadio I–III o per la sorveglianza post-chirurgica di routine.

Disegno dello studio

  • Trecentoquarantadue pazienti con tumore del colon in stadio III sottoposti a resezione e PET-TC post-chirurgica entro 4 mesi dal trattamento chirurgico e prima dell’eventuale chemioterapia adiuvante.
  • Finanziamento: nessuno rivelato.

Risultati principali

  • Il 3,8% dei pazienti presentava risultati falsi positivi.
  • La PET-TC postoperatoria ha modificato i piani terapeutici di 46 pazienti (13,4%); 37 pazienti presentavano malattia metastatica e 9 tumori primari secondari.
  • Tra i pazienti con malattia metastatica, il 37,8% è stato trattato con intento curativo.
  • Tra i pazienti in stadio effettivo IV trattati con intento curativo, il 64,3% non presentava evidenze di malattia al follow-up mediano di 83,8 mesi.
  • L’OS mediana della coorte complessiva e dei pazienti in stadio effettivo III non è stata raggiunta ed era pari a 57,2 mesi per lo stadio effettivo IV.
  • La sopravvivenza libera da malattia a 5 anni dei pazienti in stadio effettivo III era dell’81%.

Limiti

  • Studio retrospettivo, monocentrico.