Tumore del colon in stadio III: il decesso è meno probabile in caso di assicurazione privata

  • Clin Colorectal Cancer

  • Kelli Whitlock Burton
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • I pazienti con tumore del colon in stadio III con assicurazione privata hanno una probabilità significativamente inferiore di morire a causa della malattia rispetto a quelli non assicurati o assicurati con Medicare e Medicaid.

Perché è importante

  • I pazienti con assicurazione privata possiedono inoltre una maggiore probabilità di ricevere chemioterapia rispetto ad altri gruppi di pazienti.

Disegno dello studio

  • Sono stati selezionati 130.998 pazienti con diagnosi di tumore del colon in stadio III del National Cancer Data Base.
  • Follow-up mediano di 35,7 mesi.
  • Finanziamento: nessuno.

Risultati principali

  • La maggior parte dei pazienti aveva un’assicurazione Medicare (57,9%) o privata (33,9%); il 3,3% non aveva un’assicurazione, il 4,1% Medicaid e lo 0,1% un altro piano assicurativo statale.
  • Sono deceduti il 53,5% dei pazienti Medicare e il 29,9% dei pazienti con assicurazione privata.
  • La chemioterapia era più comune nei pazienti con assicurazione privata (82,9%), seguiti dai pazienti non assicurati (78,9%), i pazienti Medicaid (74,0%) e i pazienti Medicare (53%).
  • Il rischio di mortalità era significativamente inferiore nei pazienti trattati con chemioterapia dopo 6 mesi (HR: 0,32; IC 95%: 0,31–0,33), 12 mesi (HR: 0,35; IC 95%: 0,34–0,36) e 18 mesi (HR: 0,39; IC 95%: 0,38–0,40) rispetto a quelli che non l’avevano ricevuta.
  • I pazienti con assicurazione privata avevano una probabilità inferiore del 27,8% (IC 95%: 23,2%–32,2%) di decesso rispetto a quelli non assicurati, una probabilità inferiore del 29,9% (IC 95%: 26,1%–33,5%) di decesso rispetto ai pazienti Medicaid e una probabilità inferiore del 16,0% (IC 95%: 13,6%–18,3%) di decesso rispetto ai pazienti Medicare (P

Limiti

  • Disegno retrospettivo.