Tumore del colon: i linfociti infiltranti il tumore aiutano nella prognosi

  • Sinicrope FA & al.
  • JAMA Oncol

  • Univadis
  • Notizie di oncologia
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Gli autori affermano che i linfociti infiltranti il tumore (tumor-infiltrating lymphocytes, TIL) dovrebbero essere usati regolarmente per la prognosi dei pazienti con tumore del colon in stadio II/III.

Perché è importante

  • Le informazioni sui TIL potrebbero aiutare a selezionare la chemioterapia adiuvante dei pazienti.

Punti salienti

  • Una metanalisi di 43 studi (N=21.015) ha indicato che alti livelli di TIL erano associati a una sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) migliore nei tumori colorettali: HR=0,65 (P<0,01).
  • I recenti progressi nelle tecniche standardizzate per determinare il livello di TIL includono:
    • un metodo per valutare visivamente i TIL nelle normali sezioni di tessuto di tumori solidi, in base alle linee guida dell’International Immuno-Oncology Biomarker Working Group;
    • un metodo che utilizza un calcolo automatizzato dei TIL durante l’analisi istopatologica digitale.
      • Il metodo si basa sull’annotazione di un patologo che utilizza un software per l’interpretazione obiettiva, come Immunoscore.
      • Le linee guida per la pratica clinica dell’European Society for Medical Oncology includono lo strumento Immunoscore per affinare la prognosi del tumore del colon.
  • I dati di vari studi suggeriscono che i TIL possono integrare il sottogruppo del tumore e dei linfonodi e possono aiutare nella scelta della terapia adiuvante per il tumore del colon in stadio III:
    • Lo strumento Immunoscore ha consentito di stratificare pazienti a basso e alto rischio, rivelando differenze negli esiti clinici, nel consorzio SITC.
    • Un basso punteggio Immunoscore è risultato associato a un aumento del rischio di recidiva o di decesso nello studio IDEA.
    • Il punteggio Immunoscore è risultato il predittore più forte della sopravvivenza libera da malattia (disease-free survival, DFS) in tumori a basso rischio nello studio N0147 dell’NCCTG.