Terapia antiemetica

  • Antonello Viti De Angelis
  • Linee Guida
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

AIOM Associazione Italiana di Oncologia Medica

Terapia antiemetica

Linea guida edizione 2020 in collaborazione con AIRO Associazione Italiana Radioterapia e Oncologia Clinica

Linea guida pubblicata nel Sistema Nazionale Linee Guida il 21 settembre 2020

I pazienti sottoposti a chemioterapia antitumorale presentano tre differenti tipi di emesi ognuno dei quali, avendo caratteristiche particolari, richiede un diverso approccio profilattico e terapeutico:


Emesi acuta, che insorge nelle prime 24 ore dopo la somministrazione del farmaco antitumorale;

Emesi ritardata, che arbitrariamente è stata definita come l’emesi che insorge a partire da 24 ore dopo la somministrazione della chemioterapia, può persistere per alcuni giorni e talora fino al ciclo successivo di chemioterapia;


Emesi anticipatoria, che insorge immediatamente prima della somministrazione della chemioterapia antitumorale in pazienti con pregressa esperienza di emesi acuta o ritardata da chemioterapia. È in genere scatenata dalla vista e/o dall’odore dell’ambulatorio dove la terapia viene somministrata.


- Scarica il documento completo in formato PDF dal link a fondo pagina
- Riproduzione riservata e per uso personale