Teramo, dal 20 al 26 aprile servizi gratuiti per le donne in due ospedali

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Teramo 11 apr.  (Adnkronos Salute) - In occasione della Giornata nazionale della Salute della Donna, che si celebra il 22 aprile, Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute, organizza dal 20 al 26 aprile la settima edizione dell’(H) Open Week con l’obiettivo di promuovere l’informazione, la prevenzione e la cura al femminile. L’iniziativa, per la  Asl di Teramo, si svolgerà negli ospedali di Teramo e Sant’Omero.

Le strutture che hanno aderito all’iniziativa offriranno gratuitamente servizi clinici, diagnostici e informativi, in presenza e a distanza, in diverse aree specialistiche: cardiologia, dermatologia, diabetologia, dietologia e nutrizione, endocrinologia e malattie del metabolismo, ginecologia e ostetricia, medicina della riproduzione, neurologia, oncologia ginecologica, oncologia medica, pneumologia, psichiatria, reumatologia, senologia, urologia, violenza sulla donna.

Sono consultabili sul sito www.bollinirosa.it tutti i servizi offerti con indicazioni su date, orari e modalità di prenotazione. E possibile selezionare la regione e la provincia di interesse per visualizzare l’elenco degli ospedali aderenti e consultare i servizi offerti. Per l’ospedale di Teramo da oggi è possibile telefonare ai numeri, attivi nell’unità operativa di Ostetricia e Ginecologia 334-7427106 o 0861-429363. Per l’ospedale di Sant’Omero, sempre da oggi,  è possibile chiamare il numero 0861-888568 attivo nell’Ostetricia e Ginecologia.

All’edizione 2021 hanno aderito 182 ospedali, che hanno erogato complessivamente 8.000 servizi, tra visite, esami strumentali, consulenze e incontri aperti ai cittadini in presenza e virtuali.

"Anche quest’anno la  nostra Asl è in prima linea nella prevenzione al femminile - commenta il direttore generale della Asl Maurizio Di Giosia -. Offriamo gratuitamente servizi diagnostici, terapeutici, attività informative per avvicinare la popolazione femminile a diagnosi sempre più precoci e a percorsi di cura personalizzati".