Studio europeo in 4 ospedali pediatrici coordinato da S. Anna Pisa

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Pisa, 16 mar. (Adnkronos Salute) - Per promuovere il coinvolgimento di bambine, bambini e adolescenti nel miglioramento dell'assistenza sanitaria, quattro ospedali pediatrici europei (Children's University Hospital in Lettonia, Azienda Ospedaliero-Universitaria Meyer di Firenze in Italia, New Children's Hospital in Finlandia, Erasmus Mc Sophia Children's Hospital nei Paesi Bassi) in collaborazione con l'ateneo italiano Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, che fa da coordinatore, e Unicef Italia, hanno lanciato "VoiCEs" (acronimo di "Value of including the Children Experience for improving their rightS during hospitalization"), progetto unico al mondo co-finanziato dalla Commissione Europea. Nell'ambito di questo progetto, da agosto 2022 sarà chiesto alle bambine, ai bambini e agli adolescenti di fornire un riscontro sui servizi ricevuti e sulla loro esperienza in ospedale.

I risultati ottenuti saranno analizzati e utilizzati per rendere l'esperienza di ospedalizzazione delle bambine, dei bambini e degli adolescenti la più positiva possibile, sia a livello locale sia internazionale. Il progetto mira a rafforzare il diritto delle bambine, dei bambini e degli adolescenti a essere ascoltati, promuovendo il loro coinvolgimento nella valutazione e nel miglioramento della qualità dell'assistenza sanitaria negli ospedali pediatrici. Per raggiungere questo obiettivo, la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, in particolare all’interno del Laboratorio MeS Management e Sanità dell’Istituto di Management, coordinerà le attività per realizzare un’indagine sull’esperienza dei pazienti pediatrici in ospedale, e rendere disponibile una piattaforma dati per confrontare i risultati di esperienza di almeno 16mila bambine, bambini e adolescenti nei quattro ospedali pediatrici.

Tutti e quattro gli ospedali partecipanti potranno confrontare i dati ottenuti durante il progetto, per valutare i punti di forza di ciascun ospedale, identificare nuove opportunità di sviluppo e imparare gli uni dagli altri. La raccolta delle esperienze di bambine, bambini e adolescenti tra 0 e 17 anni inizierà ad agosto 2022. Le domande riguarderanno la loro esperienza in ospedale, dal processo di ricovero alla dimissione. I risultati saranno resi disponibili in tempo reale per il personale ospedaliero, consentendo di determinare sia obiettivi rilevanti a breve termine sia miglioramenti da pianificare a lungo termine.