Speranza, 'sfida è garantire effettivo diritto alla salute'


  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 18 nov.(Adnkronos Salute) - "Si tratta della grande sfida del tempo presente: garantire l'effettivo godimento del diritto alla salute, secondo i principi di universalità, equità e parità di accesso alle cure, propri del nostro sistema, in presenza di risorse pubbliche limitate e nel rispetto dei vincoli di bilancio imposti dall'Unione europea". Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenendo oggi al Consiglio di Stato.

"La Corte costituzionale ha chiarito - ha sottolineato Speranza - che 'le esigenze della finanza pubblica non possono assumere, nel bilanciamento del legislatore, un peso talmente preponderante da comprimere il nucleo irriducibile del diritto alla salute protetto dalla Costituzione come ambito inviolabile della dignità umana' (Corte. Cost. 203 del 2016). In termini ancora più netti, la Corte ha anche aggiunto, sempre in materia di diritti sociali, che 'è la garanzia dei diritti incomprimibili ad incidere sul bilancio, e non l'equilibrio di questo a condizionarne la doverosa erogazione '(sentenza n. 275 del 2016)".