Sovrappeso e diabete sono responsabili di un caso di cancro su 20


  • Agenzia Zoe
  • Sintesi della letteratura
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Messaggi chiave

  • Un numero considerevole di casi di cancro è attribuibile al diabete e a un alto indice di massa corporea.
  • Se i tassi globali di diabete e sovrappeso continueranno ad aumentare, la quota di tumori
    ascrivibili a questi fattori combinati aumenterà di oltre il 30% nelle donne e del 20% negli uomini entro il 2035.

Descrizione dello studio

  • I ricercatori hanno stimato le percentuali di 12 tipi di cancro per età e sesso in 175 paesi nel 2012.
  • I tumori selezionati erano quelli considerati associati con un IMC alto (>25 kg/m2): tumore del colon-retto, della cistifellea, del pancreas, del fegato, della mammella in postmenopausa, dell’endometrio, del rene, dell’ovaio, del cardias dello stomaco e della tiroide, adenocarcinoma esofageo e mieloma multiplo.
  • Per quanto riguarda l'associazione con il diabete, sono stati invece valutati il cancro del colon-retto, della cistifellea, del pancreas, del fegato, della mammella e dell'endometrio.
  • I ricercatori hanno ipotizzato un ritardo di 10 anni tra esposizione a diabete o ad alto indice di massa corporea e incidenza di cancro  e, utilizzando stime della prevalenza delle patologie considerate nel 2002, hanno quantificato il loro contributi ai tumori.

Risultati principali

  • Si stima che il 5,6% (792.600 nuovi casi) di tutti i tumori nel 2012 fossero attribuibili agli effetti combinati del diabete e dell'IMC elevato come fattori di rischio indipendenti.
  • In particolare, ben 187.600 (24,5%) su 766.000 casi di cancro del fegato e 121.700 (38,4%) su 317.000 casi di carcinoma dell'endometrio erano attribuibili a questi fattori di rischio.
  • Individualmente, un alto IMC era responsabile del 3,9% dei casi di cancro (544.300), quasi il doppio rispetto al diabete (2%, 280.100).
  • Il 26,1% dei tumori associati al diabete e il 31,9% dei tumori associati all'IMC elevato sono stati attribuibili a un aumento della prevalenza di questi fattori di rischio dal 1980 al 2002, e gli effetti di questo aumento si sono visti soprattutto nei Paesi a basso e medio reddito dell'Asia e dell'Africa subsahariana.

Perché è importante

  • Le nuove cifre evidenziano il ruolo sostanziale del diabete e del sovrappeso nello sviluppo del cancro in tutto il mondo, in particolare nei Paesi a basso reddito dove i tassi di queste patologie sono in aumento.
  • Proprio a causa dell’aumento di questi fattori di rischio, gli sforzi clinici e della sanità pubblica dovranno concentrarsi sull'identificazione di misure preventive e di screening ottimali per intere popolazioni e singoli pazienti.