Sistemi percutanei di assistenza ventricolare temporanea per lo shock cardiogeno e la PCI ad alto rischio - Valutazione Rapida


  • Notizie Mediche - VDA Net
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Regione Emilia Romagna - Agenzia Sanitaria e Sociale Regionale

Sistemi percutanei di assistenza ventricolare temporanea per lo shock cardiogeno e la PCI ad alto rischio - Valutazione Rapida

Il documento valuta l’impiego dei sistemi percutanei di supporto ventricolare (percutaneous ventricular assist device, pVAD) temporaneo nello shock cardiogeno da infarto miocardico acuto e negli interventi di rivascolarizzazione coronarica percutanea (percutaneous coronary intervention, PCI) ad alto rischio.

Lo shock cardiogeno è una condizione clinica caratterizzata da inadeguata perfusione tissutale dovuta a disfunzione cardiaca. Il quadro clinico è caratterizzato prevalentemente da segni di ridotta  perfusione  periferica  quali  ipotensione  arteriosa,   tachicardia   sinusale,   cute pallida, fredda e sudata, talora cianotica, oliguria, obnubilamento del sensorio a causa dell’ipoperfusione cerebrale, distress respiratorio dovuto a congestione polmonare. Nonostante lo shock cardiogeno possa essere causato da qualsiasi disfunzione ventricolare acuta, l’80% dei casi è causato da infarto miocardico acuto con insufficienza ventricolare sinistra. In particolare, il 5- 8% degli infarti miocardici con elevazione del tratto ST (STEMI) e il 2-3% di quelli non STEMI (NSTEMI) risulta complicato da SC. L’incidenza di shock cardiogeno riportata nella letteratura scientifica è di 40.000-50.000 casi/anno negli Stati Uniti e 60.000-70.000 in Europa. I dati epidemiologici, clinici e prognostici dello SC più recenti e riferiti all’Italia sono quelli dei cinque registri ANMCO. I registri hanno riportato uno shock cardiogeno complessivamente in 1.209/28.217 (4,3%) pazienti con sindrome coronarica acuta...

- Scarica il documento completo in formato PDF