Sileri, 'digitalizzazione ha ruolo centrale, formare operatori e pazienti'

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 2 nov. (Adnkronos Salute) - "Covid-19 ha costretto i sistemi sanitari nazionali a modificare il proprio approccio alla sanità, evidenziando il ruolo centrale della digitalizzazione". Lo ha detto il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, nel suo intervento al convegno 'e-Health: from current experiences to future opportunities' promosso dall'Ordine di Malta. "Dovrebbe essere imperativo per i governi di tutto il mondo raggiungere l'obiettivo di non lasciare indietro nessuno", sottolinea. "Per questo è importante confrontarsi su come facilitare al meglio la più ampia diffusione dell'e-health, non solo come progetti isolati, ma come iniziative inquadrate su basi condivise e solide. La cooperazione internazionale - aggiunge - è fondamentale per garantire lo stesso accesso ai servizi sanitari a tutti a livello globale".

Secondo il sottosegretario Sileri, la pandemia avrebbe indicato la direzione da seguire: "portare l'assistenza sanitaria direttamente al paziente, ponendolo al centro di un welfare che dovrebbe considerare il setting domestico come il primo ambito di assistenza". E aggiunge: "Tenendo presente questo principio, la sfida ora è creare connessioni: tra l'ospedale e il territorio; tra governo centrale, regioni ed enti locali per garantire equità e uniformità di accesso alle innovazioni nei servizi sanitari; tra le diverse istituzioni, anche a livello globale, per garantire l'adeguatezza delle infrastrutture tecnologiche necessarie e dei relativi strumenti di interscambio dei dati clinici".

"Infine, è fondamentale offrire un’adeguata formazione di tutti i soggetti coinvolti nella sanità digitale, a partire dai pazienti, per trasferire il necessario know-how e consolidare il rapporto di fiducia verso le istituzioni deputate alla salute pubblica", conclude Sileri.