Screening del tumore prostatico: le statine non modificano il rischio di mortalità

  • Vettenranta A & al.
  • JAMA Oncol

  • Univadis
  • Notizie di oncologia
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Lo screening del tumore prostatico basato sull’antigene prostatico specifico (prostate-specific antigen, PSA) è associato a minore sovradiagnosi di tumori a basso rischio nei soggetti che assumono statine, con un rischio simile di malattia in stadio avanzato e di mortalità rispetto ai soggetti che non le usano.

Perché è importante

  • È giustificata ulteriore ricerca per chiarire l’associazione tra uso di statine e riduzione dei livelli di colesterolo e lo screening del PSA negli uomini con e senza tumore prostatico.

Disegno dello studio

  • Analisi post hoc del sottogruppo (n=78.606) della sperimentazione FinRSPC nel quale gli uomini sono stati assegnati casualmente allo screening o al gruppo di controllo.
  • Finanziamento: Finnish Cancer Society; altri.

Risultati principali

  • Lo screening del PSA è risultato associato a una maggiore incidenza di tumore prostatico nei soggetti che non usavano statine (rapporto dei tassi [rate ratio, RR], 1,31; IC 95%, 1,24-1,38), ma non in quelli che usavano statine (RR, 1,02; IC 95%, 0,95-1,10; Pinterazione<0,001).
  • Lo screening ha aumentato la diagnosi di tumori a basso rischio sia nei soggetti che usavano statine (RR, 1,70; IC 95%, 1,58-1,82) sia in quelli che non le usavano (RR, 1,29; IC 95%, 1,15-1,44).
  • L’incidenza di tumori a basso rischio (punteggio di Gleason ≤6: RR, 0,76; Pinterazione<0,001) e localizzati (RR, 0,76; Pinterazione<0,001) è risultato inferiore nei soggetti che usavano statine.
  • Non è stata riportata alcuna differenza significativa nell’interazione per l’incidenza di tumore prostatico in stadio avanzato nei soggetti che usavano statine rispetto a quelli che non le usavano (P=0,90).
  • Lo screening non è risultato associato a una riduzione della mortalità sia nei soggetti che usavano statine (RR, 0,87; 0,74-1,03) sia nei soggetti che non le usavano (RR, 0,97; 0,73-1,30).

Limiti

  • Analisi post-hoc.