Screening del tumore prostatico: disparità razziali nell’uso della RM dopo risultati che indicano livelli innalzati del PSA

  • Abashidze N & et al.
  • JAMA Netw Open

  • Univadis
  • Notizie di oncologia
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Sono riportate disparità razziali ed etniche significative nell’uso della risonanza magnetica (RM) prostatica dopo risultati del test del PSA che indicano valori innalzati.

Perché è importante 

  • Le politiche devono essere orientate a eliminare queste disparità razziali ed etniche.

Disegno dello studio

  • Studio di coorte di 794.809 soggetti di età pari o superiore a 40 anni che hanno ricevuto un singolo risultato del test del PSA e senza un precedente screening del PSA o una RM della prostata tra il 2011 e il 2017.
  • Il 3,9% dei partecipanti era asiatico, il 9,6% di colore, il 13,6% ispanico e il 57,3% caucasico.
  • Finanziamento: Harvey L. Neiman Health Policy Institute.

Risultati principali

  • 51.500 pazienti presentavano livelli di PSA superiori a 4 ng/ml, il 3,0% di essi è stato sottoposto a RM della prostata entro 180 giorni.
  • I pazienti di colore con livelli di PSA >4 e >10 ng/ml hanno evidenziato una probabilità inferiore rispettivamente del 24,1% (OR=0,76; IC 95%, 0,65–0,89) e del 35,0% (OR=0,65; IC 95%, 0,50–0,85) di ricevere una successiva RM della prostata rispetto ai pazienti caucasici.
  • Le probabilità di una successiva RM della prostata sono risultate inferiori anche:
    • nei pazienti asiatici con livelli di PSA >4 ng/ml (OR=0,76; IC 95%, 0,58–0,99);
    • nei pazienti ispanici con livelli di PSA superiori a 10 ng/ml (OR=0,77; IC 95%, 0,59–0,99).
  • Anche i pazienti di colore di età 65–74 anni con livelli di PSA >4 ng/ml (OR=0,76; IC 95%, 0,64–0,91) e >10 ng/ml hanno evidenziato probabilità inferiori di ricevere una successiva RM (OR=0,56; IC 95%, 0,35–0,91).

Limiti

  • Studio osservazionale.