SCLC in stadio esteso: durvalumab più chemioterapia prolungano la sopravvivenza nella fase 3 di sperimentazione

  • Lancet

  • Kelli Whitlock Burton
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • L’aggiunta di durvalumab a platino-etoposide come trattamento di prima linea per tumore polmonare a piccole cellule in stadio esteso (extended-stage small-cell lung cancer, ES-SCLC) migliora significativamente la sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) rispetto a platino-etoposide in monoterapia.

Perché è importante

  • Il trattamento standard di prima linea per l’ES-SCLC prevede etoposide più cisplatino o carboplatino (platino-etoposide), ma la maggior parte dei pazienti subisce recidiva entro 6 mesi dal completamento del trattamento.
  • Questa sperimentazione sta esplorando anche l’efficacia di durvalumab più tremelimumab più platino-etoposide rispetto a platino-etoposide in monoterapia; questi risultati sono imminenti.

Disegno dello studio

  • Analisi ad interim della sperimentazione di fase 3, randomizzata, multicentrica, internazionale CASPIAN.
  • Pazienti con ES-SCLC hanno ricevuto come trattamento di prima linea durvalumab più platino-etoposide (n=268) o solo platino-etoposide (n=269).
  • Finanziamento: AstraZeneca.

Risultati principali

  • La OS mediana era significativamente maggiore con durvalumab più platino-etoposide rispetto a platino-etoposide in monoterapia (13 vs. 10,3 mesi; HR: 0,73; P=0,0047), in tutti i sottogruppi di pazienti.
  • L’OS post-hoc con durvalumab e platino-etoposide in monoterapia era del 54% rispetto al 40% a 12 mesi e del 34% rispetto al 25% a 18 mesi.
  • Il tasso di risposta obiettiva era migliore con durvalumab rispetto a platino-etoposide in monoterapia (79% vs. 70%; OR: 1,64; IC 95%: 1,11–2,44).
  • Gli eventi immunomediati erano più comuni con durvalumab (20% vs. 3%); gli altri eventi avversi erano simili tra gruppi.

Limiti

  • Sperimentazione in aperto.